Iniziativa contro l'abuso

Toscana salute: chi beve troppo paga alcol ticket e anche l’ambulanza. Proposta di FdI

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

FIRENZE – Un alcol ticket in Toscana per chi ricorre ad ambulanza e pronto soccorso in caso di abuso di alcolici: è la proposta di legge avanzata da Paolo Marcheschi, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, che ha  illustrato il provvedimento alla luce dei dati sul fenomeno del binge drinking, l’abbuffata alcolica alla base del
cosiddetto sballo del sabato sera.
L’idea, che secondo Marcheschi necessita però anche di una normativa nazionale, è quella di una compartecipazione del costo dell’ambulanza, con 150 euro per coloro che hanno un tasso alcolemico superiore ad 1,5, «per limitare anche coloro che, abusando dell’alcol soprattutto nel fine settimana, intasano le sale d’aspetto dei pronto soccorso, con tanto di atteggiamento molesto nei confronti degli operatori sanitari. L’abuso privato non può diventare un costo collettivo.

Nella pdl di Marcheschi ci sono anche un inasprimento delle sanzioni (da mille a 5mila euro) per chi facilita o somministra l’alcol a minorenni, e incentivi per comuni e sindaci che riescono a creare task force per controllare le varie attività di somministrazione. Marcheschi ha illustrato i dati su abuso e intossicazione alcolica relativi agli accessi al pronto soccorso degli ospedali più colpiti dal fenomeno. Nel caso dell’ospedale Santa Maria Nuova, nel centro di Firenze, si registra un +43,6% di accessi nel weekend, e l’87,9% degli accessi notturni riguarda ragazzi dai 15 ai 24 anni.

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: