Con schieramento dei reparti militari

4 novembre a Firenze: cerimonia in Santa Croce per fine Grande Guerra. E caserme aperte

di Gilda Giusti - - Cronaca, Top News

FIRENZE – Cent’anni fa, il 4 novembre 1918, finiva la Grande Guerra. Domenica 4 novembre 1018, a Firenze, in piazza Santa Croce, saranno celebrati il Giorno dell’Unità nazionale e la Giornate delle Forze Armate. Con inizio alle ore 09.30, il Prefetto, Laura Lega, accompagnata dal Comandante dell’Istituto Geografico Militare, Generale di Divisione Pietro Tornabene, renderà omaggio ai caduti con la deposizione di una corona. Saranno schierati uomini e donne delle Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato per una cerimonia militare con l’alzabandiera solenne.

La giornata permetterà un reale momento di incontro con i cittadini che potranno visitare, anche nel pomeriggio, gli stand promozionali allestiti per l’occasione. Il programma sarà arricchito dalla presenza di personale, mezzi e materiali di Esercito Italiano, Aeronautica Militare, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Scientifica insieme a Croce Rossa Italiana e Stabilimento Chimico Farmaceutico che si presenteranno al pubblico proponendo, peraltro, dimostrazioni e simulazioni.

Per la Toscana, da evidenziare che cerimonie militari si terranno contemporaneamente anche ad  Aulla, Livorno, Lucca,  Grosseto, Pisa, Prato, Pistoia e Siena. Questa giornata, che simboleggia la determinazione degli uomini e delle donne della Difesa Italiana, sempre pronti a sacrificarsi quotidianamente al servizio del Paese, quali garanti della tutela e della sicurezza collettiva ma pronti anche a prestare servizio e a soccorrere le popolazioni in difficoltà, sarà seguita dall’evento «caserme aperte». Nel dettaglio, saranno previste visite guidate e gratuite presso:

Istituto di Scienze Militari Aeronautiche il giorno 05/11;

Comando Divisione Friuli caserma “A. Predieri” il giorno 09/11.

Tag:, ,

Gilda Giusti

Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.