Disposta dal gup Alice Serra

Massa: fratricidio a villa Massoni. Perizia su Casonato (per stabilire se può affrontare processi)

di Redazione - - Cronaca

MASSA CARRARA – Le condizioni di salute di Marco Casonato, accusato di aver ucciso il fratello per il possesso di Villa Massoni a Massa, dgli consentono di affrontare un processo? Il gup Alice Serra di Massa Carrara ha disposto che sia effettuata una perizia per
accertare lo stato di salute di Casonato nel procedimento che lo vede imputato per il danneggiamento di Villa Massoni a
Massa, lo stesso luogo dove il novembre 2017 uccise, travolgendolo con l’auto al culmine di una lite, il fratello Pietro. La perizia serve a stabilire se Casonato sia in grado di affrontare un processo o no dopo un malore accusato due giorni fa, da cui poi si è ripreso.

All’udienza di oggi, 8 novembre il suo difensore, avvocato Riccardo Balatri di Spezia, ha fatto la richiesta della perizia. Analoga richiesta, peraltro, era stata fatta anche nel procedimento per l’omicidio del fratello e anche lì il gup l’ha disposta. Il gup ha fissato al 12 novembre il conferimento di incarico della consulenza allo stesso perito già incaricato di eseguire quella del processo per l’omicidio. Il processo per danneggiamento alla villa vede tra le parti civili interessate anche la figlia naturale, ma non riconosciuta, di Piero
Casonato, una giovane che vive in provincia di Firenze con la madre. Comunque Marco Casonato deve affrontare anche il
processo più grave davanti al gup di Massa, con rito abbreviato. Quello dov’è accusato di aver ucciso il fratello Piero investendolo con un’auto al termine di una lite l’11 novembre 2017. Questo procedimento è stato rinviato al 23 dicembre.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.