Tav Torino-Lione: Di Maio, finora costruiti 0 km. Foietta, venga a vedere i cantieri

Il cantiere di Chiomonte in Val di Susa
Il cantiere di Chiomonte in Val di Susa
Il cantiere di Chiomonte in Val di Susa

TORINO – «Invito il ministro Di Maio e l’onorevole Paragone a visitare con me gli oltre 26 km di gallerie già scavate in Italia e in Francia per il tunnel di base della Torino Lione, il 15% del totale. A questi vanno aggiunti oltre 65 km di sondaggi geognostici realizzati per conoscere la geologia della montagna».E’ la replica del commissario di governo per la Torino-Lione Paolo Foietta al vicepremier Di Maio, il quale aveva affermato che, dopo 30 anni, per la Tav erano stati costruiti 0 Km. «Oggi in Francia – prosegue Foietta – la fresa avanza ad una media di 15 metri al giorno ed ha già scavato 6 km della canna sud dell”opera definitiva. Quanto già realizzato è una parte fondamentale della galleria finale. In Italia sono stati scavati 7 km a Chiomonte. Tutti i lavori preliminari sono costati 1,5 miliardi di euro pagati solo per il 25% dall’Italia, il resto da Francia (25%, 350 milioni) ed Unione Europea (50%, oltre 700 milioni)».
«Per essere rassicurati – prosegue Foietta – che le gallerie non sono un ologramma o il prodotto della famosa stampante 3D, c’è solo un mezzo: venirle a vedere ed entrare dentro la montagna. Sempre meglio fare questo che continuare a negare persino l’evidenza. Anche per rispetto alle centinaia di servitori dello stato che a Chiomonte sono stati feriti per difendere il cantiere dalla violenza targata NoTav da centri sociali ed anarchici».

Di Maio, Foietta, Tav


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080