La partitissima dell'anno. Franchi esaurito

Fiorentina-Juventus (sabato, ore 18, diretta Sky): stress test per i viola contro Ronaldo. Formazioni

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Sport

Cristiano Ronaldo e Federico Bernardeschi

FIRENZE – Ha ragione Stefano Pioli: nessuno è imbattibile. Questa Juve può essere anche messa alle corde e addirittura domata. Ma per farlo ci vorrebbe una formazione più solida, e soprattutto più pungente in attacco, rispetto alla Fiorentina che abbiamo visto nelle ultime cinque partite. Cinque pareggi che hanno fatto anche arrabbiare: in particolare a Frosinone e a Bologna. Ossia ci vorrebbe una formazione che, oltre a bloccare Cristiano Ronaldo (e anche Bernardeschi che vorrà fare almeno bella figura) grazie a una difesa abbastanza solida, riesca anche a buttarla dentro. Se non hai fatto gol al Bologna come puoi sperare di farlo alla Juve? E’ la domanda che rimbalza nella testa dei tifosi viola che affolleranno comunque lo stadio Franchi arrivando praticamente al tutto esaurito. Prova durissima, per la Fiorentina. Un vero stress test. Penso anch’io che non bisogna concentrarsi solo sulla partita con la Juve per vivere poi di rendite per l’intero campionato. Però riuscire nell’impresa di vincere sarebbe  una cosa eccezionale. Anche perchè in campionato non c’è riuscito ancora nessuno. Si prese la soddisfazione in Champions  il Manchester United. Pioli come Mourinho? Non ci scommetterei un centesimo ma, non lo nego, in fondo al cuore lo spero tanto.

PIOLI – Allora scriviamo pure che Firenze si prepara per quella che da sempre qui è «La partita»: contro la Juventus sono previsti al Franchi 40.000 spettatori e in curva Fiesole ci sarà una coreografia da brivido. «Prenderemo energia da tutto questo – ha detto Stefano Pioli che contro i bianconeri non ha mai vinto – e penseremo a dare tutto. Chi vive qui sa quanto sia importante questa gara, i miei giocatori lo hanno capito anche se fra loro solo Chiesa e Maxi Olivera hanno vinto almeno una volta coi bianconeri. Hanno tutti voglia e ambizione di giocare contro i migliori e lo stadio pieno ci aiuterà».Dopo due mesi senza vittorie sarà però difficilissimo per i viola tornare domani al successo: «Il passato non si può
cambiare ma il futuro sì – ha sorriso Pioli – La Juve è fortissima ma nessuna squadra è imbattibile e noi abbiamo le qualità per poter fare una buona prestazione. Sappiamo che saranno come sempre affamati, anche se non lo ammettono pure per loro questa è una sfida molto sentita. Noi siamo pronti. Allegri? Credo sia l’allenatore più bravo, ma all’ultima Panchina d’oro ho votato Gasperini».

CRISTIANO RONALDO – Per riuscire a fare risultato, la Fiorentina dovrà fermare anche un Cristiano Ronaldo: «E’ il numero uno insieme a Messi, per certi versi immarcabile – ha ammesso il tecnico viola – Bisognerà concedergli meno spazio possibile». Ma c”è un altro giocatore, e non è il portoghese, che Pioli toglierebbe alla Juve: «Chiellini, è il miglior difensore al mondo, quando manca lui la squadra ne risente, è uno che sposta gli equilibri. Gli altri li puoi sostituire, lui no». Proprio il capitano bianconero, prima del match, depositerà un mazzo di fiori nei pressi della panchina viola, in ricordo di Davide Astori. Dopo l’allenamento svolto davanti a Andrea Della Valle («L’ho visto carico e fiducioso»), Pioli ha fatto ai suoi qualche raccomandazione: «Dovremo essere precisi e attenti dal punto di vista tecnico non potendo permetterci di sbagliare, giocare col cuore e lucidità e correre molto. Non esiste la partita perfetta e dunque non andremo a cercarla domani. La formazione? L’ho decisa e i ragazzi la sanno». Rispetto a Bologna previsto il rientro di Pezzella mentre l’ex Pjaca, pur recuperato, dovrebbe partire dalla panchina a vantaggio di Gerson nel tridente con Simeone e Chiesa. I viola nell’occasione indosseranno una maglia celebrativa del centenario della nascita di Nelson Mandela.

ALLEGRI – La Fiorentina «verrà spinta da una città intera, sarà agguerrita e con entusiasmo a mille, là contro di noi è sempre la partita più importante della stagione. Noi dovremo essere animati dallo stesso entusiasmo, se non di più». Così Massimiliano Allegri, alla vigilia dell’anticipo al Franchi. «In casa – sottolinea il tecnico bianconero – la Fiorentina quest”anno non ha mai perso, ha segnato 14 gol e ne ha subiti 3. Farà di tutto per batterci e a Firenze le partite non finiscono mai…».

TIFOSI OSPITI – Settore ospiti tutto esaurito allo stadio Franchi. Atteso l’arrivo di oltre 2.500 tifosi bianconeri, molti dei quali residenti in Toscana. Numerosi tifosi juventini sono in possesso di biglietti per settori diversi da quello riservato agli ospiti. Per questo motivo, sono stati predisposti servizi mirati sugli spalti per evitare contatti tra tifoserie nel corso della partita. I tifosi bianconeri arriveranno per la maggior parte con pullman organizzati o con mezzi propri, che saranno intercettati ai caselli e poi scortati dalle forze dell’ordine fino ai parcheggi scambiatori, da dove sarà possibile raggiungere lo stadio con bus navetta gratuiti. Controlli verranno effettuati sui luoghi considerati sensibili, individuati lungo le principali arterie cittadine che conducono allo stadio, e nelle stazioni ferroviarie. Particolare attenzione anche al prefiltraggio ai tornelli. E allora eccoci: benvenuti allo stress test. Per la Fiorentina e per Firenze.

Probabili formazioni

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Fernandes, Veretout, Benassi; Gerson, Simeone, Chiesa.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Cristiano Ronaldo, Mandzukic.

Arbitro: Orsato di Schio

Tag:, , , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: