Al presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Firenze: nipoti di Luigi Cherubini firmano l’appello per il rimpatrio delle spoglie

di Gilda Giusti - - Cronaca, Cultura

Le nipoti di Luigi Cherubini in Santa Croce

FIRENZE – Dante è sempre a Ravenna, ma Luigi Cherubini potrebbe, chissà, tornare da Parigi a Firenze, per essere onorato e sepolto in Santa Croce. Anche le ultime discendenti di Luigi Cherubini hanno firmato l’appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il rimpatrio delle spoglie del compositore fiorentino, custodite a Parigi (dove morì nel 1842). Rilanciato da Riccardo Muti al Maggio musicale Fiorentino, l’appello, che chiede di portale le spoglie di Cherubini nella Basilica di Santa Croce a Firenze, ha già raccolto oltre 35 mila firme.

Patrizia Ottolini e Monica Ricci, nipoti del paroliere e musicista Bixio Cherubini, a sua volta pronipote di Luigi, hanno visitato il cenotafio dell’antenato in Santa Croce e si sono dette «entusiaste dell’iniziativa alla quale hanno aderito con emozione e orgoglio». L’appello è stato firmato, tra gli altri, dal direttore del Maggio, Fabio Luisi, del sindaco Dario Nardella e del sovrintendente del Maggio, Cristiano Chiarot che si è detto molto contento che le discendenti del compositore abbiano aderito all’iniziativa perché rappresentano per la causa due delle firme più importanti.

Tag:, ,

Gilda Giusti

Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.