Skip to main content

Quirinale: Mattarella è in contatto con Conte per la vicenda della Sea Watch, ma per ora non fa pressioni

ROMA – Le sollecitazioni a far sbarcare i  migranti portati con sotterfugio degno di miglior causa dalla nave Sea Watch nella rada di Siracusa, per costringere le Autorità italiane a consentire lo sbarco, hanno fatto presa anche sul Colle. Infatti da lì si annuncia con il consueto linguaggio aulico, che ci sono contatti con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, come da prassi legata alla normale quotidianità, ma con una particolare attenzione, come è ovvio che sia, alla vicenda della Sea Watch. Trovare una soluzione per consentire la fine dell’ennesima odissea per i profughi che si trovano a bordo della nave è naturalmente negli auspici del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che quindi ha avuto modo di parlare della questione con il premier.

Tuttavia, come accaduto nei casi più recenti, il Capo dello Stato è ben attento ad evitare interventi che possano generare equivoci e
trascinarlo nella polemica politica, come avvenne l’estate scorsa quando dopo colloqui tra Conte e Mattarella fu trovata una soluzione
per lo sbarco della nave Diciotti. Tradotto in soldoni il Presidente non ripeterà quello che lui stesso evidentemente ha riconosciuto come un errore, di spingere il Governo all’accoglienza di chi non ne ha diritto. La speranza è quindi che l’assicurazione stiamo lavorando espressa dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, possa tradursi presto in fatti concreti, che tuttavia sono legati in via esclusiva alle scelte
e alle prerogative del governo. Fermo restando che naturalmente rimane ferma la convinzione espressa da Mattarella ogni qualvolta se ne
presenti l’occasione, riguardo la necessità di un’assunzione di  responsabilità da parte dell’intera comunità internazionale per
governare il fenomeno epocale dell’immigrazione. E meno male che lo dice anche Mattarella o chi per lui.

Conte, Mattarella, sea watch


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741