I 15 minori (?) sbarcati hanno chiesto dove si trovassero

Catania: i migranti sbarcati tutti in buone condizioni. Smentite le affermazioni dei volontari

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

CATANIA- Dopo gli allarmi esagerati dei volontari a bordo, ai quali hanno creduto anche i magistrati, oltre che le sinistre e le associazioni interessate al business dell’accoglienza, al momento dello sbarco la Croce Rosa scopre che i migranti a bordo erano in buone condizioni, e che quindi non era necessario uno sbarco immediato per motivi sanitari. Ma molti si sono bevuti le balle della Ong. I primi a scendere sono stati i 15 minorenni (a detta loro), che andranno in un centro di accoglienza. «Ci hanno chiesto dove fossero. Abbiamo mostrato una cartina e detto loro che erano a Catania, con i nostri mediatori». Lo ha detto il presidente regionale della Croce Rossa Luigi Corsaro ai giornalisti durante lo sbarco di migranti dalla Sea Watch.
«Le loro condizioni fisiche – ha aggiunto – non destano particolare preoccupazione. Sicuramente il problema più importante è quello psicologico di persone che per giorni sono stati a bordo della nave in attesa di sbarcare».  «Le condizioni di salute dei minori – ha aggiunto la delegata per l”emergenza della Cri di Catania Mara Basile – sono abbastanza buone. Non vi è stata necessità di spedalizzazione, solamente tanta, tanta stanchezza. Sono abbastanza provati fisicamente. I ragazzi sono estremamente contenti di essere arrivati. Ci hanno ringraziato un’infinità di volte». La procuratrice dei minorenni, che aveva richiesto più volte lo sbarco, sarà adesso soddisfatta.

Tag:, , , , , ,

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail