Giovedì 21 febbraio alle 21 - prenotazione obbligatoria giovedì 14 dalle 9

Firenze: per «Note al Museo» arriva il «Confluentes Ensemble», per la prima volta in Italia

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

FIRENZE  – Giovedì 21 febbraio si ascolta per la prima volta in Italia il «Confluentes Ensemble», gruppo di 5 strumenti a fiato ospite della rassegna «Note al Museo», promossa dall’Opera di Santa Maria del Fiore e curata da Francesco Ermini Polacci.

Protagonisti del concerto, nella spettacolare Sala del Paradiso del Museo dell’Opera del Duomo, sono il flauto di Patricia Asperilla, l’oboe di Lourdes Higes Marquez, il clarinetto di Miguel Dopazo Racaman, il fagotto di Jacopo Cristiani e il corno di Hector Salgueiro Garcia, tutti insieme per offrire una significativa panoramica sul repertorio di una formazione cameristica dal colore particolarissimo ma di raro presente nelle sale da concerto. Un programma appositamente ideato per “Note al Museo” e intitolato “I fiati, dall’Europa al Nuovo Mondo”, che affianca i grandi classici e la contemporaneità, fra originali e adattamenti: dalla delicata Piccola Offerta Musicale di Nino Rota alla pungente Kleine Kammermusik op. 24 n. 2 di Paul Hindemith, dalle evocative atmosfere di Summer Music op. 31 di Samuel Barber alle virtuosistiche rivisitazioni per quintetto di fiati di note pagine di Verdi (l’ouverture dalla Forza del Destino) e Rossini (un divertente pout-pourri dal Barbiere di Siviglia). Il tutto restituito con quel gusto di far musica insieme che caratterizza fin dall’inizio l’attività del Confluentes Ensemble, formato da cinque giovani musicisti che sono riuniti nel 2014 a Coblenza (Confluentes è l’antico nome latino della città) col desiderio di diffondere il repertorio per strumenti a fiato. Il Confluentes ha fatto il suo debutto nel 2015 a Colonia, nell’ambito della Kölner Musik Nacht, e ha poi partecipato al Festival Ibérico di Badajoz e ai cicli di concerti delle orchestre di Koblenz e Bielefeld. Alcuni dei suoi componenti ricoprono ruoli stabili nelle orchestre BBC Scottish Symphony Orchestra, Rheinische Philharmonie Koblenz e Philharmonisches Orchester des Staatstheaters Cottbus.

giovedì 21 febbraio, ore 21.00

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: