Cosa fare di giorno e di sera

Week end 16-17 febbraio a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

FIRENZE

Rarità musicali al Maggio – Per la stagione sinfonica del Maggio Musicale Fiorentino, sabato 16 alle 20 al  Teatro del Maggio (Piazzale Vittorio Gui, 1) salirà sul podio Alpesh Chauhan, direttore principale della Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, che dirigerà l’Orchestra del Maggio in un programma tutt’altro che di repertorio: «Four Dances for Love’s Labour’s Lost» per orchestra op. 167 di  Mario Castelnuovo-Tedesco (nella foto), scoperte solo sette anni fa fra le carte del Maestro fiorentino che per le leggi razziali dovette fuggire negli Stati Uniti (dove le Four Dances furono composte), «Dances from Powder Her Face», opera di Thomas Adès su Margaret Whigham-Campbell duchessa di Argyll, donna stravagante e spregiudicata per molti anni al centro del gossip inglese, e la sinfonia «Manfred» in si minore op. 58» di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Biglietti da 5 a 50 euro in vendita anche sul sito del Maggio.

Sabato 16 alle 20.45 e domenica 17 alle 15.45 al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) Lorenzo Gioielli dirige Pierfrancesco Favino ne «La notte poco prima delle foreste» di Bernard-Marie Koltès. Un poema per voce sola sui temi dell’identità, della moralità, dell’isolamento, dell’amore non facile. Un poema per voce sola sul nostro essere tutti stranieri che, immediatamente attualizzato dal pubblico, fece furore quando ne fu presentato un estratto allo Festival di Sanremo 2018. Ora che viene presentato nella sua versione integrale, è quasi esaurito in prevendita da tempo (sono rimasti solo alcuni posti a visibilità limitata).

Amici della Musica – Sabato 16 alle 16 al Teatro della Pergola, per il ciclo Odissea Bach, il pianista Alessandro Taverna eseguirà un programma interamente dedicato a Johann Sebastian Bach e alle sue riletture e trascrizioni storiche di Rachmaninov, Siloti e Busoni, mentre in chiusura eseguirà un altro lavoro-omaggio alla scrittura di Bach, il Preludio Corale e Fuga di César Franck. Domenica 17 alle 21 il Quatuor Diotima (nella foto) al Saloncino della Pergola eseguirà il Quartetto n. 3 di Bartók, il Quartetto n. 1 di Ligeti e il Quartetto n. 14 in re minore D. 810 di Schubert. Costituito nel 1996 da studenti del Conservatorio Nazionale di Parigi, il Diotima è uno degli ensemble da camera più richiesti al mondo. Il nome del quartetto evoca un doppio significato musicale: Diotima è al contempo un’allegoria del romanticismo tedesco – Friederich Hölderlin dà questo nome all’amore della sua vita nel suo romanzo “Hyperion” – e un grido di battaglia per la musica del nostro tempo, brandito da Luigi Nono nella sua composizione “Fragmente-Stille, an Diotima”. Biglietti concerti da 17 a 28 euro. Tutte le info e il programma completo della stagione su www.amicimusicafirenze.it.

Teatro Puccini – Al Teatro Puccini (via delle Cascine 41) sabato 16 alle 21 «The lamb lies down on Broadway», spettacolo che ripropone con musica dal vivo il famoso concept album dei Genesis, arricchito dalle danze della compagnia di danza RBR Dance Company. Sempre sabato 16 alle 21.30 nel ridotto Gaia Nanni (nella foto) in «Gli ultimi saranno ultimi», un monologo scritto da Massimiliano Bruno, storico autore di Paola Cortellesi. Sul palco assieme a lei il musicista Gabriele Doria il cui talento cuce, sottolinea e amplifica tutta la struttura narrativa. Regia di Marco Contè. Possibile “far serata” approfittando anche dell’Aperiteatro dalle 20 alle 21.30: buffet con i migliori prodotti della nostra regione, grazie a un accordo stretto fra alcune aziende top del settore e gli organizzatori della rasssegna, ideata e diretta da Andrea Muzzi con Massimo Martini. Biglietto intero 15€/ridotto 10€. Apericena 10€. Info 055 362067.

Giardini di Mirò – All’Auditorium Flog W LIVE – Via M. Mercati 24/b per “Saturday Rock Fever” sabato 16 (aperture ore 21.30/live 22.30) i Giardini di Mirò presentano il loro album Different Times; apre Makai, segue rockoteca by Dr. Lorenz, ingresso €12 (ridotto €10 + dp in prevendita); prevendite Ticket One

Destinatario sconosciuto al Niccolini – Al Teatro Niccolini (Via Ricasoli 3) sabato 16 e domenica 17 alle 19 il Ventesimo secolo si racconta in musica con Destinatario sconosciuto, il romanzo di Kressmann Taylor adattato e diretto da Rosario Tedesco, in scena con Nicola Bortolotti e lo stesso Tedesco. Nel 1938 la rivista “Story” di New York pubblica Destinatario sconosciuto, breve romanzo epistolare firmato da Kressmann Taylor. In realtà, è un nome d’arte: ad adottarlo è la trentacinquenne Kathrine Kressmann. Nata e cresciuta nell’estrema provincia americana (in Oregon), Kressmann si trasferisce con la laurea in tasca a San Francisco. Nel 1928 sposa Elliott Taylor, proprietario dell’agenzia pubblicitaria dove lavora. Pubblicato nel 1939 come libro vero e proprio, vende in America 50mila copie. Da tutta l’Europa continentale, dove ne viene immediatamente vietata la circolazione, viene ignorato per 60 anni: solo nel 1999, tre anni dopo la morte dell’autrice, viene tradotto in francese e diventa un best-seller. In forma di spettacolo ha debuttato in Francia nel 2001, poi in Israele e a New York.

Aperitivo musicale con l’ORT – I Concerti Aperitivo dell’ORT al Relais Santa Croce (via Ghibellina, 87), nella Sala della musica, domenica 17 alle 11 vedono con l’Ensemble d’archi dell’ORT, quattordici musicisti guidati da Chiara Morandi, cimentarsi con il nuovo programma “A tutta danza” che celebra le danze dal barocco fino ai giorni nostri. Il biglietto a posto unico costa 10 euro ed è comprensivo dell’aperitivo a fine concerto. Posti limitati; si consiglia caldamente l’acquisto in prevendita, presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19); gli sportelli del circuito Box Office (+ prevendita) e online su www.teatroverdifirenze.it (+ prevendita).

Careggi in musica – Domenica 17 alle 10.30 protagonista della stagione Careggi in Musica sarà il Donatella Alamprese Tango Quintet: Donatella Alamprese, voce; Andrea Farolfi, violino; Marco Giacomini, chitarra; Alessandro Moretti, fisarmonica; Amedeo Ronga, contrabbasso. Musiche di Piazzolla, Moretti, Alamprese, Cosentino. Ingresso libero.

Antonella Questa e l’infanzia felice – Sabato 16 alle 17 nella Sala della Fondazione Biblioteche Cassa di Risparmio di Firenze (via Bufalini 6), in occasione della presentazione dell’ultimo lavoro di Antonella Questa “Infanzia felice” inserito nel programma de Il Teatro?#BellaStoria!, incontro pubblico dal titolo “Verso un’infanzia felice” per parlare delle radici dell’educazione e i suoi effetti sulla società contemporanea. Il punto di partenza dell’analisi di Antonella Questa è il libro “Pedagogia Nera” di Katharina Rutschky, raccolta di saggi e manuali sull’educazione, pubblicati a partire dalla fine del milleseicento ai primi del secolo scorso. Nella sua lunga e approfondita indagine Antonella Questa si è chiesta cosa sia rimasto oggi di quei metodi educativi violenti, sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico e chi siano le persone che oggi ne contrastano gli effetti, aiutando e proteggendo i bambini dalle svariate forme di maltrattamento. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

Ella a San Salvi – Sabato 16 alle 21 e domenica 17 alle 17.30 allo Spazio dei Chille a San Salvi Nerval Teatropresenta «Ella» di Herbert Achternbusch , regia Eugenio Sideri, con Maurizio “Lupo” Lupinelli. Pièce che prende spunto da un modello vivo, la zia omonima, di cui lo scrittore è stato tutore. Nel suo accidentato viaggio verso il silenzio Ella, rimbecillita dalle botte e dalle brutture cui è stata sottoposta fin da piccola, ha progressivamente perso la capacità di esprimersi ma è assolutamente ferrea nel riferire i simboli delle varie gerarchie che l’hanno oppressa: il padre, il medico, lo psichiatra… Ingresso 12,00€ – ridotto soci Coop/Arci 10,00€ – carta studente 8,00€. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria. Pagamento anticipato. Info e prenotazioni 055.6236195 | 335.6270739 |

Festa del gatto – Domenica 17 è la Festa nazionale del gatto. Alla Limonaia di Villa Vogel mostra di quadri e foto di gatti con mercatino del gattile AMA, area gioco bimbi e presentazioni di libri

Basket al Mandela – Sabato 16 e domenica 17 PosteMobile Final Eight di Coppa Italia di basket al Mandela Forum (Piazza Berlinguer). Per la scorsa edizione oltre 25 mila gli spettatori nelle quattro serate di gara. Cifre che hanno portato la Lega Basket Serie A a confermare alla città di Firenze l’evento che assegnerà la Coppa Italia 2019.

Tenax – Nuovo appuntamento con Nobody’s Perfect al Tenax. In consolle sabato 16 febbraio Marco Faraone & Radio Slave, producer inglese con oltre 30 anni di carriera alle spalle e la giovane promessa Gladis (via Pratese 46; apertura porte ore 22:30 – ingresso 15/18/20 €, vietato ai minori di 18 anni).

Migranti alla Compagnia – Nell’ambito del festival New Italian Cinema Events (NICE) sabato 16 alle 16.30 al Teatro della Compagnia, via Cavour, 50r, premiazione del concorso video “Filmare l’alterità. Concorso di immagini migranti nel paesaggio urbano fiorentino” organizzato da Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo, Oxfam Italia, con il sostegno di Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Mostre – A Santo Stefano al Ponte (piazza di Santo Stefano 5) dal 6 dicembre al 31 marzo diventa Cattedrale dell’immagine con l’inedito spettacolo multimediale immersivo dal titolo Van Gogh & i maledetti, realizzata da Crossmedia Group.  Si tratta di un racconto digitale di 60 minuti, sviluppato per mezzo della multiproiezione a 360 gradi d’immagini ad altissima definizione e della diffusione in Dolby HD di un’avvincente colonna sonora originale. Tutti i giorni  ore 10 – 19.30, chiusura biglietteria ore 18.30, biglietti 13 / 10 / 8 / 5 euro.

Dal 2 al 28 febbraio 2019, l’Accademia delle Arti del Disegno, in collaborazione con The Florence Academy of Art (FAA), organizza una mostra monografica retrospettiva dedicata al pittore americano Daniel Graves, dal titolo “Continuum. The Art of Daniel Graves”, visitabile con ingresso gratuito nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in Via Ricasoli n.68, a Firenze. Daniel Graves, fondatore e direttore di The Florence Academy of Art a Firenze, disegna e dipinge dal vivo ponendo al centro della sua attività artistica lo studio della figura, con il proposito irrinunciabile di approfondire la tradizione “figurativa” e “umanistica”, sia per quanto riguarda le proprie opere sia nella formazione dei giovani artisti suoi allievi. In mostra sono esposte 40 opere, quadri a olio e disegni, tra i quali spiccano disegni di grandi dimensioni, paesaggi e ritratti caratterizzati dalla prorompente fisicità dei soggetti rappresentati e dal loro stato d’animo. L’esposizione intende ripercorrere la carriera artistica di Graves dopo quarant’anni di attività a Firenze, a partire dagli anni ’80.

Dopo le grandi retrospettive monografiche di John Currin e Glenn Brown, le sale del Museo Bardini di Firenze dal 26 gennaio al 25 marzo ospiteranno Senza Data, mostra personale di Luca Pignatelli (Milano, 1962) a cura di Sergio Risaliti. Promosso dal Comune di Firenze, organizzato da MUS.E e in collaborazione con la Galleria Poggiali di Firenze, l’evento avvia un nuovo ciclo di mostre concepite con la cura scientifica del Museo Novecento e realizzate al di fuori degli spazi museali di Piazza Santa Maria Novella.

A Palazzo Medici Riccardi è aperta fino al 24 febbraio la mostra dedicata al padre della street art Banksy, con alcune delle sue realizzazioni più famose.

A PIA Palazzina Indiano Arte nel Parco delle Cascine, nuova programmazione di eventi per i mesi di febbraio, marzo e aprile 2019 a cura di Centro nazionale di produzione/Virgilio Sieni. Tutte le domeniche fino al 24 marzo h 10 Lezione sul gesto, h 11 Laboratorio azione coreografica.

Alla Galleria Isolotto in piazza dei Tigli mostra fotografica Paesaggi Isolotto 1954 > 1975 a cura di Virgilio Sieni, in collaborazione con Mario Bencivenni e l’Archivio storico Torrini Fotogiornalismo. Da sabato 16 febbraio, ore 17.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Oggi Fiesole commemora le loro figure e la scultura voluta per ricordarle, rendendo omaggio anche all’architetto che la scelse, Michelucci, e all’artista che la realizzò, Guasti, uno degli scultori fiorentini più importanti del dopoguerra, scomparso proprio in queste settimane. Le celebrazioni si aprono il 17 febbraio nella Sala Costantini, con la prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”, e proseguono l’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, con l’inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte sino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

La mostra immersiva Kandinsky Color Experience, allestita nelle strutture Liberty della Palazzina Terme Tamerici a Montecatini Terme, forte del successo di pubblico con oltre 20.000 presenze viene prorogata fino al 1 maggio. Sarà aperta dal venerdì alla domenica h. 9.00 alle h. 20.00. Info www.kandinskycolorexperience.it

L’allestimento «Guerrieri, cavalli e centauri» di Paolo Staccioli, circa 50 opere, ospitato nei Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico sarà inaugurato sabato 9 febbraio alle ore 16, e resterà aperto al pubblico (ingresso 2 euro) fino al 23 aprile. Fino al 1° marzo il sabato e la domenica dalle ore 10 alle 18 e dal 2 marzo, fino al 23 aprile, tutti i giorni in orario 10-18.

SESTO FIORENTINO (FI)

Sabato 16 e domenica 17 alle 21 per Intercity Winter 2019 al Teatro della Limonaia «Dal profondo del mio cuore», da «De profundis» di Oscar Wilde, adattamento, scene e regia Dimitri Milopulos, con Daniele Favilli, musiche originali Marco Baraldi, pianoforte Marco Baraldi, violino Sofia Astarita, mixaggio Federico Ciompi, in collaborazione con il Florence Queer Festival. Wilde si innamora di Lord Alfred Douglas, detto Bosie. Incontro fatale, che porterà il poeta alla condanna a due anni di lavori forzati per sodomia e all’incarcerazione. I suoi libri furono ritirati dalle librerie, si abbassò il sipario sui suoi spettacoli,  i suoi beni furono venduti all’asta, i figli gli furono sottratti. Fu umiliato pubblicamente, distrutto psicologicamente e socialmente, allontanato dalla società, abbandonato, rovinato. Quasi due anni di carcere duro per omosessualità, e solo negli ultimi mesi gli fu finalmente permesso di leggere e di scrivere. Ricevette dei fogli di carta, uno alla volta, che una volta riempiti gli venivano ritirati. Nasce così In Carcere et Vinculis, poi De Profundis: una lunga lettera indirizzata a Bosie, pubblicata integralmente solo nel 1962. Biglietti 15 / 12 euro. Domenica 17 alle 16.30 Pupi di Stac presentano «Prezzemolina» (da 4 a 10 anni) di Laura Poli, regia Laura Poli, scenografie Massimo Mattioli, musiche Enrico Spinelli, burattini  Pupi di Stac, costumi Pupi di Stac. Biglietti 8 / 5 euro.

CAMPI BISENZIO (FI)

Saranno Fiona May, ex campionessa mondiale di salto in lungo, al suo esordio teatrale dopo vari successi ottenuti sul piccolo schermo, insieme a Luisa Cattaneo, attrice fiorentina già protagonista in molti spettacoli di Stefano Massini (più volte al fianco di Ottavia Piccolo, Lucilla Morlacchi, Franca Valeri e Gigi Proietti) le protagoniste di “Maratona di New York”, spettacolo che andrà in scena sabato 16 febbraio alle 21.00 presso il Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante, 23). La pièce, una produzione Teatrodante Carlo Monni in collaborazione con Todi Festival, è firmata da Andrea Bruno Savelli sul testo di Edoardo Erba, per la prima volta in una riscrittura tutta al femminile (ingresso da 22 euro).

VITOLINI DI VINCI (FI)

Sabato 17 e 24 febbraio a Vitolini di Vinci (FI) 34° Carnevale dei Bambini di Vitolini.

BORGO SAN LORENZO (FI)

A Borgo San Lorenzo (FI) domenica 17, 24 febbraio e 3 marzo Carnevale mugellano dalle 14.30; da quest’anno  anche due sfilate in notturna (fino alle ore 21), previste il 10 febbraio e il 3 marzo.

MARCIALLA (FI)

Sabato 16 alle 21.30, nel delizioso Teatro Comunale Margherita, suona  il Mirco Mariottini Quartet (Mirco Mariottini: clarinetto/clarinetto basso, Alessandro Giachero: pianoforte, Lello Pareti: contrabbasso, Paolo Corsi: batteria), composto da alcuni tra i migliori musicisti presenti sulla scena jazzistica italiana. Biglietti 12 / 10 euro; info 055 8074348 www.eventimusicpool.itwww.ticketone.itwww.boxofficetoscana.it

PRATO

Sabato 16 alle 19.30 e domenica 17 alle 16.30, in una versione italiana riadattata per il teatro insieme a Fabrizio Sinisi, Valter Malosti ricostruisce al Teatro Magnolfi l’ordine shakespeariano dei Sonetti con suoni, danza e canzoni che definiscono in una nuova lingua e una nuova drammaturgia un complesso romanzo d’amore con quattro figure e una sola voce. Enigma filologico, impenetrabile documento, lettera d’amore a un destinatario sconosciuto, i Sonetti di Shakespeare diventano così a pieno titolo uno dei testi teatrali shakespeariani, forse l’unico monologo della sua teatrografia. E, nello spettacolo, una fra le più complesse e grandiose opere di poesia dell’età moderna diventa un altare sacrificale, un evento di grazia e furore, canto e lamento, beffa e bestemmia, che anticipa i grandi canzonieri d’amore del Novecento, da Auden a Pasolini, da Salinas a Testori. Spettacolo vietato ai minori di 14 anni. Biglietti da 8 a 26 euro. Info Teatro Metastasio, 0574 608501.

Per la rassegna MET Ragazzi sabato 16 alle 17 al Teatro Magnolfi c’è il burattino Piccolo, uno spettacolo per burattini, un attore, figure e oggetti vari. Particolarmente adatto a bambini da 3 a 7 anni, scritto in gran parte in rima da Gino Balestrino e diretto dal burattinaio Luca Ronga, Piccolo trae ispirazione dalla poesia “La Sibilla al bambino” di Marina Cvetaeva. Domenica 17 alle 17 Kinkaleri prensenta «Tosca», dal capolavoro di Puccini: sfruttando la forza della fantasia creatrice dell’infanzia, mentre la protagonista femminile porta con sé la potenza del recitar cantando, tutti gli altri personaggi vengono interpretati dal performer danzatore. Ogni sua trasformazione diventa un atto di magia, con un mantello che cela e svela i personaggi. Ragazzi € 6 (on-line € 5,50), adulti € 7,00 (on-line € 6,50). Info Teatro Metastasio, 0574 608501.

 Al Teatro Borsi (Via San Fabiano, 53; 0574 18 26 529) sabato 16 alle 21.15 Mino Manno in «Il topo del sottosuolo», da Delitto e Castigo di Fedor Dostoevskij. Adattamento di Alberto Oliva e Mino Manni, regia di Alberto Oliva. Essendo il suo un romanzo uscito a puntate, l’autore si è potuto permettere digressioni dalla linea narrativa principale, approfondendo personaggi, fatti e situazioni che incontrano solo sporadicamente la trama principale. Svidrigajlov, incallito giocatore che scommette su se stesso per tutta la vita, giocando ai limiti del consentito una partita senza esclusione di colpi col destino, si innamora di Dunja, la candida sorella di Raskolnikov e incrocia il destino del protagonista anche perché origlia una scomoda confessione che egli fa a Sonja.

Al Teatro Politeama Pratese (Via G. Garibaldi 33, Tel. 0574 603758, www.politeamapratese.com) sabato 16 alle 21 (Turno A) e domenica 17 alle 16 (Turno B) in prima regionale Andrea Maia-Teatro Golden e Vincenzo Sinopoli presentano “La casa di famiglia” di Roberto Mantovani, Toni Fornari, Andrea Maia, Vincenzo Sinopoli, con Luca Angeletti, Laura Ruocco, Toni Fornari e Simone Montedoro; regia Augusto Fornari. Tornano in scena gli interpreti dalla commedia “Finchè giudice non ci separi”. Scritta nel 2011 e ancora attualissima, la pièce è una delle prime scritte dal quartetto di autori. Quattro fratelli hanno solo una cosa in comune: la casa di famiglia. Il padre è in coma da due anni e la casa vuota è da tempo inutilizzata. Arriva un’offerta per l’acquisto e l’opzione viene messa ai voti, mentre riaffiorano ricordi, rancori, incomprensioni e cose mai dette. Biglietti da 16 a 22 euro.

Per MetJazz Off domenica 17 alle 21 presso la Scuola di Musica Verdi concerto «Stoma» (‘bocca’, ma anche per la fessura attraverso cui le piante respirano in botanica, quindi intersezione, luogo di passaggio) di Cristiano Calcagnile, che utilizza vari strumenti oltre la batteria, inclusa la chitarra.

PISTOIA

Sabato 16 alle 21 al Teatro Manzoni c’è l’Orchestra della Toscana (ORT) diretta da Eduardo Strasser; al pianoforte il giovane ma già affermato Jan Lisiecki, per un programma incentrato su Ludwig van Beethoven. In programma l’ouverture Coriolano, il Concerto in do minore n° 3 op.37 per pianoforte e orchestra e la Sinfonia n.7 in la maggiore. I biglietti per i concerti (da € 5 a € 20) sono in vendita alla Biglietteria del Teatro Manzoni (0573 991609 – 27112) e online su www.teatridipistoia.it

GAVINANA (PT)

Sabato 16 alle 16 al Centro Socio Sanitario della Fondazione F. Turati, Gavinana (Via Filippo Turati 86, Gavinana, PT) suona il quintetto d’archi dell’Orchestra Leonore, composto da musicisti attivi in prestigiosi ambiti cameristici e con esperienze in importanti orchestre internazionali: i violinisti Daniele Giorgi (spalla dell’ORT, Direttore Musicale della Leonore nonché ideatore e Direttore Artistico del progetto Floema) e Clara Franziska Schötensack (membro del Quartetto Lyskamm), i violisti Olga Arzilli (vincitrice del Concorso per prima viola al Teatro Comunale di Firenze e al Teatro alla Scala di Milano, che dopo una stagione al teatro milanese si è dedicata all’insegnamento e all’attività concertistica) e Emiliano Travasino (membro della Oulu Symphony Orchestra) e il violoncellista Cosimo Carovani (membro del Quartetto Indaco e primo violoncello solista dell’Orchestra da camera Milano Classica). Per il ciclo “Caro Johannes”, che prevede l’esecuzione integrale della musica da camera di Johannes Brahms nell’ambito del progetto Floema, verrà proposto il magnifico Quintetto per archi n. 2 in Sol maggiore, op. 111; inoltre una Fuga dal Primo Libro del Clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

VENERI DI PESCIA (PT)

Sabato 17 febbraio 38° edizione del Carnevale di Veneri. Carri mascherati, equilibristi, folletti e giocolieri.

MONTECATINI TERME (PT)

Al Nuovo Teatro Verdi di Montecatini sabato 16 alle 21 Geppi Cucciari nel monologo teatrale «Perfetta», che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile. La radiografia sociale ed emotiva, fisica, di 28 comici e disperati giorni della sua vita. Scritto e diretto da Mattia Torre, sceneggiatore, regista e autore fra l’altro della fortunata serie Boris. Biglietti da € 26 a € 38.

VIAREGGIO (LU)

A Viareggio domenica 17 alle 15, sabato 23 alle 17, domenica 3 marzo alle 15 e martedì 5 marzo alle 16.30 sui viali a mare ci sono le sfilate dell’edizione 2019 dei Grandi Corsi Mascherati. Il primo triplice colpo di cannone che dà il via al Carnevale viene sparato dal mare sabato 9 alle 16. Giganti di cartapesta, feste notturne, spettacoli pirotecnici, veglioni, rassegne teatrali, gastronomia, eventi sportivi. L’edizione 146 è dedicata alla donna con ospiti del mondo dell’arte, dello spettacolo, dell’imprenditoria e del volontariato. Sfilano 9 carri di prima categoria, 5 di seconda, 9 mascherate in gruppo e 9 maschere isolate. Info: 0584.58071www.ilcarnevale.com

MARLIA (LU)

A Marlia (Capannori – LU) domenica 17, 24 febbraio e 3, 10 marzo dalle 14.30 Carnevale dei bambini organizzato dal Comitato CarnevalMarlia.

LUCCA

All’Auditorium Boccherini in piazza del Suffragio, 6 domenica 17 alle 17 concerto diretto da Beatrice Venezi  con Miriam Prandi al violoncello per il compleanno di Luigi Boccherini. Ingresso 12 / 10 euro.

CASCINA (PI)

A La Città del Teatro (Via Tosco Romagnola 656, Cascina; tel. 3458212494) sabato 16 alle 21 in prima toscana «Riccardo 3. L’avversario», ispirato a Riccardo III di Shakespeare e ai crimini del pluriassassino Jean- Claude Roman, già raccontati da Emmanuel Carrère. Una produzione Arca Azzurra Teatro, ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione in collaborazione con Le Tre Corde Compagnia Vetrano Randisi.

PONTEDERA (PI)

Domenica 17 alle 16 al PALP Palazzo Pretorio di Pontedera, appuntamento con i laboratori artistico-espressivi per bambini e ragazzi organizzati dall’Associazione LiberaEspressione, in occasione della mostra Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative. Galileo Chini e altri protagonisti del primo Novecento, in corso sino al 28 aprile 2019. Questa settimana l’incontro si intitola “La Stampa Artistica” ed è dedicato a bambini dai 6 agli 11 anni. Non si tratterà di semplici stampe, ma di disegni ispirati agli elementi naturali che caratterizzano il mondo liberty di Galileo Chini, per produrre semplici decorazioni ripetibili su carta e su tessuto.

ORENTANO (PI)

Sabato 17 e 24 febbraio e il 3 marzo si terrà il Carnevale dei Bambini ad Orentano di Castelfranco di Sotto (PI). La storia del Carnevale dei Bambini di Orentano inizia nel 1956, quando il parroco del paese don Livio Costagli decise di organizzare un corso mascherato interamente composto di bambini.

AREZZO

Domenica 17 alle 16.30 presso l’Auditorium Pieraccini dell’Ospedale San Donato, in collaborazione con Associazione Le 7 Note e Azienda USL Toscana Sud Est, si ascolta il tango, grazie alla voce di Donatella Alamprese. Cantante lucana di origine ma fedele alle sue radici argentine da parte paterna, la Alamprese si è specializzata nel genere facendone propri la tecnica e il fraseggio che, uniti alla profondità e estensione vocale, ne fanno una delle più significative interpreti nel panorama nazionale. Assieme a lei si esibirà un quartetto di musicisti formato da Andrea Farolfi al violino, Marco Giacomini alla chitarra, Alessandro Moretti alla  fisarmonica e Amedeo Ronga al contrabbasso. Ingresso libero.

.

Tag:, , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.