Le interviste di Fiorentina-Atalanta

Pioli: «Possiamo andare in finale. Gasperini rispetti Federico Chiesa»

di Ernesto Giusti - - Sport, Top News

Stefano Pioli

FIRENZE – Pioli comincia così nel dopopartita: «Non ho paura: quando allenavo la Lazio pareggiammo in casa con il Napoli e vincemmo fuori. Domenica, intanto, andremo a Bergamo in campionato e credo che possa essere un’altra partita, molto difficile per loro. Stasera i miei ragazzi sono stati bravi a rimontare i primi due gol di svantaggio e di rimontare anche 2-3 del secondo tempo. Questa squadra ha grande carattere». Poi gli riferiscono la risposta data da Gasperini su Chiesa e Pioli replica così: «Davvero Gasperini è voluto tornre sull’episodio dell’andata? Secondo me sbaglia. Ma sappia che Federico non viene criticato in tutti gli stadi. Al contrario, è ammirato per la sua classe, il suo gioco e i suoi gol. Gasperini smetta di criticare». A Pioli si chiede il perchè della mossa suicida, ossia Vitor Hugo su Ilicic. Lui risponde così: «Vitor Hugo doveva stare in quella posizione». Poi glissa sul fatto che, nel secondo tempo,  su Ilicic è andato Ceccherini. Con maggiore efficacia.

CHIESA – Proprio Federico Chiesa, commenta la partita così: «Questa è la Fiorentina: non molliamo. Gol e assist? Sì, ma è una partita amara. L’abbiamo ripresa, ci aspetta un grande ritorno a Bergamo e adesso dovremo dare tutto per i nostri tifosi. Siamo stati lì per 90′, dove abbiamo sbagliato ce lo dirà poi il mister. A Bergamo sarà una battaglia, ci andremo con Davide (Astori, ndr) e i nostri tifosi. Ancora è tutto aperto, la qualificazione è alla nostra portata».

GASPERINI – Gin Piero Gasperini, invece, è soddisfatto della prestazione della sua Atalanta e del risultato finale anche se avrebbe voluto vincere: «Abbiamo condotto la partita e potevamo vincere. Ma il risultato è buono ai fini della qualificazione. Questo è comunque un risultato per cui avrei firmato volentieri. Le giocate di Ilicic? Si sbaglia, non è sempre così forte (ride, ndr).  Dobbiamo pensare ad arrivare in finale, sperando che stasera abbiamo raccolto un risultato in funzione di questo. Errori sui gol presi? Sono diversi tra loro: il primo ha dato slancio alla Fiorentina che in quel momento era in difficoltà, nel secondo c’è stato qualche passaggio di troppo nostro, mentre sul terzo abbiamo preso una infilata alle spalle. Abbiamo concesso qualcosa, però gli attaccanti gigliati sono velocissimi. Forse andava cercato di più Zapata, anche se comunque ne usciamo soddisfatti. Palomino? A volte bisogna mettere in preventivo che si possono fare certi errori, e i viola sono stati pericolosi». Quindi parla di Chiesa e ripete la favola del cascatore. Ma dai Gasperini…

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: