Skip to main content

Russiagate: procuratore Mueller ha consegnato rapporto finale su indagini

NEW YORK – Il procuratore speciale per il Russiagate, Robert Mueller, ha consegnato al ministro della Giustizia
William Barr, il rapporto sulle sue indagini. La consegna del rapporto al ministro della Giustizia mette fine a un”indagine durata quasi due anni e che ha gettato ombre sull’amministrazione e sul presidente Donald Trump. Ora sarà Barr a dover decidere quanto del rapporto condividere con il Congresso e quanto rendere pubblico. La Camera ha votato nei giorni scorsi una risoluzione con cui chiede che il rapporto sia reso pubblico. Il procuratore non avrebbe raccomandato altre incriminazioni nelle indagini sulle interferenze russe sulle elezioni americane. Lo afferma un funzionario del Dipartimento di Giustizia, secondo quanto riferito dai media americani.

Il Dipartimento di Giustizia potrebbe comunicare al Congresso le conclusioni più importanti del rapporto sul Russiagate di Robert Mueller già nel fine settimana.

L’annuncio della consegna dell’atteso rapporto Mueller arriva mentre Donald Trump è a Mar-a-Lago, la Casa Bianca
d’inverno. Il primo commento dell’amministrazione è affidato alla portavoce Sarah Huckabee Sanders: «I prossimi passi stanno ora ministro della Giustizia Barr. La Casa Bianca non ha ricevuto e non è stata informata sul rapporto del procuratore speciale» twitta Sanders. Del rapporto e dei suoi contenuti si sa per ora ben poco. Le uniche informazioni trapelate sono arrivate dal Dipartimento di Giustizia, che ha definito il rapporto ampio: pochi lo hanno visto, fra questi il vice ministro Rod Rosenstein.

Mueller, Russiagate, Trump


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741