Skip to main content

Pisa: il sindaco Conti (Lega) ricorda e loda l’operato di Italo Bargagna, primo sindaco comunista del dopoguerra

PISA – Italo Bargagna, primo sindaco comunista del dopoguerra a Pisa, è stato «un uomo del fare, un sindaco pragmatico che dette tutto se stesso per rimarginare le profonde ferite subite dalla città cominciando l”opera di
ricostruzione, un uomo delle istituzioni che ha fatto il suo dovere fino in fondo, un esempio a cui ispirarsi nel difficile
compito di amministrare Pisa perseguendo il bene comune».

Lo ha scritto su Fb il sindaco di Pisa, Michele Conti, leghista, in occasione della Festa della Liberazione: le cerimonie pisane erano dedicate a Bargagna. Conti ha aggiunto di avere avuto «il piacere di parlare con i suoi familiari».
Alle celebrazioni ha preso parte il prefetto Giuseppe Castaldo, sottolineando quanto sia importante che i giovani
«conoscano e comprendano appieno i significati storici e permanenti di Resistenza e Liberazione, che non si esauriscono nella lotta al nazifascismo, ma che rappresentano il primo essenziale momento per la riconquista della libertà e della democrazia. Dalla memoria di quei tragici eventi e dalla consapevolezza dei valori così riaffermati possiamo trarre la fiducia indispensabile per affrontare le sfide quotidiane. La complessità di queste sfide e delle incognite che vi si accompagnano – ha concluso – richiede un nuovo senso di responsabilità nazionale, una rinnovata capacità di coesione, nel libero confronto delle posizioni e delle idee, e insieme nella ricerca di ogni possibile terreno di convergenza».

25 aprile, pisa, sindaco


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741