Il percorso in 13 ore

Navigarno: discesa dell’Arno in canoa da Firenze a Pisa. Quattro equipaggi della Canottieri

di Redazione - - Cronaca, Economia

FIRENZE – Una discesa dell’Arno in canoa da Firenze a Pisa nell’arco di una sola giornata. E’ l’iniziativa, la prima del genere coperta in meno di 24 ore, di quattro equipaggi della Canottieri comunali Firenze nell’ambito del progetto Navigarno. Sono bastate solo 13 ore ai quattro equipaggi impegnati per coprire i circa cento chilometri che separano il capoluogo dalla foce del fiume.
Obiettivo di Navigarno, spiega una nota, è quello testare un percorso navigabile sull”Arno per sviluppare il turismo sportivo-esperienziale e salvaguardare l”ambiente del fiume. La spedizione della Canottieri ha stilato un rapporto sulle condizioni del fiume e degli argini, segnalato le criticità e svolto campionamenti di acqua. Alle cinque e mezza il primo equipaggio di canoisti è partito, a bordo di un K2, dalla sede della società al ponte da Verrazzano di Firenze e pagaiato fino a Camaioni, nel territorio di Montelupo Fiorentino (Firenze), discendendo una trentina di chilometri di fiume.
Una seconda squadra ha pagaiato per ventisette chilometri fino a Fucecchio (Firenze), affrontando quattro difficili
pescaie ”a rullo” con trasbordi a riva lunghi anche seicento metri, percorsi tra le ortiche con la canoa in spalla. Più
agevole il tratto affrontato dalla staffetta successiva che ha percorso una ventina di chilometri arrivando in un”ora a
Pontedera (Pisa). Ad attenderli l”ultimo equipaggio. Gli ultimi diciotto chilometri di fiume sono stati percorsi in parata da tutte e quattro le canoe e, prima dell”arrivo, predisposto presso la società remiera Canottieri Arno di Pisa, si sono aggiunti altri canoisti per un arrivo collettivo e festoso.

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: