La denuncia della segretaria del Pd toscano

Bonafè (Pd): i lavori dell’Alta velocità di Firenze, in particolare la Stazione Foster, non risultano fra quelli sbloccati dal governo

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

FIRENZE – «Il governo chiarisca perchè, tra i cantieri in mano a Condotte spa sbloccati, a cui il ministro Luigi Di
Maio ha dato il via libera, non figurano i lavori dell’Alta velocità di Firenze». Lo chiede Simona Bonafè, segretaria del Pd toscano e candidata capolista alle prossime elezioni europee, dopo le notizie pubblicate oggi dal Corriere Fiorentino sull’elenco di opere che potranno ripartire dopo l’intesa tra ministero dello sviluppo economico e commissari di Condotte Spa, elenco che non include la tav fiorentina.

«Questa mattina il ministro Alfonso Bonafede ha ribadito che, secondo lui, la stazione Foster non servirebbe a nessuno – aggiunge Simona Bonafè, su quanto detto dal ministro a Italia7 -. E’ quindi più di un sospetto che l’esclusione della tav fiorentina dall’elenco delle opere sbloccate sia una scelta politica targata Movimento 5 Stelle. Invece il sottoattraversamento dell’alta velocità è un’opera fondamentale per il traffico dei pendolari. E ai ministri Di Maio e Bonafede vogliamo anche ricordare che ci sono centinaia di posti di lavoro fermi in quel cantiere e fondi congelati: 80 milioni destinati a Firenze che, senza realizzazione del nodo tav, non arriveranno».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.