Pontassieve (Fi): tenta di lanciarsi da viadotto, salvato dai carabinieri

Carabinieri: pattuglia dell’arma 

PONTASSIEVE – Tenta di lanciarsi da un viadotto ma viene salvato dai carabinieri. Poco dopo mezzogiorno di ieri un automobilista in transito sulla variante Pontassieve – Rufina, in provincia di Firenze, ha segnalato al 112 la presenza sospetta di un uomo fermo nel corridoio pedonale adiacente alla carreggiata lungo un viadotto. In pochi minuti è giunta sul posto una pattuglia dell’aliquota radiomobile: i militari hanno effettivamente trovato una persona, un 52enne ben vestito ed apparentemente tranquillo, quasi sorpreso dalla presenza dei carabinieri. Ma dopo aver consegnato i propri documenti, l’uomo, con un gesto repentino, ha scavalcato la ringhiera e si è posto in bilico sulla massicciata: in quel frangente, solo la prontezza del capo equipaggio, che lo ha afferrato per i fianchi, e l’intervento dell’altro militare che lo ha immediatamente aiutato a sorreggerlo, hanno impedito che potesse lasciarsi cadere da un’altezza di circa 20 metri. Subito dopo l’uomo, che non ha fornito spiegazioni sul proprio gesto, è stato soccorso da personale del 118 e trasportato per accertamenti all’ospedale Santa Maria Annunziata, senza fortunatamente alcuna conseguenza fisica.

carabinieri, salvo, uomo, viadotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080