Pomeriggio in viola

Fiorentina: flash-mob dei tifosi. Diego Della Valle: «Ora basta, chi contesta usi il cervello»

di Sandro Bennucci - - Cronaca, il Blog di Sandro Bennucci, Primo piano, Sport

Diego Della Valle

FIRENZE – Stasera (ore 20,30) la Fiorentina giocherà contro il Milan per il punto salvezza. Impensabile. Ma lo spettacolo è già iniziato. Nel pomeriggio, intorno alle 16, i tifosi faranno un flash-mob, rapido e pacifico hanno assicurato, in via Tornabuoni. Ma Diego Della Valle è uscito dal silenzio con una lettera aperta pubblicata da La Nazione. In cui afferma: «Chi crea questo clima ostile e violento vuole alimentare il caos e la confusione approfittando dell’anonimato e senza proporre nulla di serio o realizzabile.
E’ una situazione assurda, volutamente ingigantita da chi vuole sfasciare tutto, che io non accetto. Non so come faccia mio fratello a trattenersi – prosegue l”mprenditore marchigiano – Questo clima destabilizza società e squadra. Ma ora sono io che voglio risposte precise e concrete: chi grida che dobbiamo andarcene ha dimenticato che avevamo messo a suo tempo la società a disposizione ma non si è visto nessuno, neanche lo scemo del villaggio. Ora sareste pronti a farvene carico in modo serio? O continueremo a sentire solo cori e offese? Urlate di plusvalenze, braccini corti, fratelli freddi calcolatori. Ma quale film avete visto? Svegliatevi, usate il
cervello se possibile e assumetevi le vostre responsabilità come noi abbiamo sempre fatto: avete messo in piedi un enorme casino,
ora gestitelo. Fate vedere a noi cosa sapete fare voi». Aggiunge che, nei prossimi giorni, arriveranno novità.

Che dire? Con tutto il rispetto che un imprendiore come Diego Della Valle indubbiamente merita, si può osservare che la lettera non doveva essere indirizzata ai tifosi, ma alla città. E soprattutto mi sarei aspettato un’idea, una proposta. Un’altra cosa: a me piace il teatro. Ecco, fossi nei panni di Diego Della Valle, questo pomeriggio, nel bel mezzo del flash-mob, uscirei dal negozio di via Tornabuoni con Federico Chiesa, annunciando  – sto parlando di un sogno, ovviamente – che resterà a Firenze almeno un altro  anno. E uscirei anche con Giancarlo Antognoni, dicendo che sarà il nuovo presidente operativo. Poi offrirei tè e pasticcini. Ecco, io penso che un grande imprenditore dovrebbe agire così. Ma forse sogno davvero, da fiorentino innamorato della Fiorentina…

Tag:, , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.