Le interviste dopo Fiorentina-Milan

Montella: «La squadra non è serena». Chiesa: «Colpa nostra. A Parma vinceremo»

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Sport, Top News

Federico Chiesa

FIRENZE – Ha la faccia bianca, cerea,Vincenzo Montella: «Nel secondo tempo, con il pubblico che ha accarezzato e sostenuto la squadra, non avremmo meritato di perdere. Nel primo non c’eravamo. La squadra non era serena, non riusciva a reagire. Purtroppo questa è una situazione insopportabile. Vorrei che si trovasse una nuova unità, fra città, tifosi e squadra». Gli chiedono che cosa abbia pensato dopo la lettera di Diego Della Valle. Lui risponde con un pizzico d’imbarazzo: Ho interpretato la lettera come un invito a lasciare stare la squadra e a unirsi per arrivare alla fine di questo campionato. Dopo ripartiremo… Con la proprietà io ci parlo, come ho sempre parlato con tutti. Certo è che non riusciamo a trovare la serenità necessaria in questa situazione». Gli chiedono di Simeone. Lui risponde: «Vlahovic mi piace». Il Cholito ha chiuso a Firenze e soprattutto ha chiuso con Montella. Un altro problema in questo devastante finale di campionato.

CHIESA – Nessuno fa autocritica, in questa Fiorentina. Non Diego Della Valle e nemmeno Montella. Federico Chiesa, l’unico che si batte come un leone in campo, e che forse ha un luminosissimo avvenire fuori da Firenze, riesce a battersi la mano sul petto. Nella zona mista, fra microfoni e taccuini, Chiesa dice: «Capisco i fischi del pubblico alla fine della partita, i primi ad essere arrabbiati siamo noi per questa situazione. Noi adesso pensiamo a dare tutto a Parma, perché quella vista nel primo tempo non è la vera Fiorentina. La colpa è nostra, mia per primo e di tutta la squadra. Il futuro? Adesso mi sento di far bene domenica, dobbiamo vincere perché la vittoria ci manca da troppo tempo e rialzerebbe la nostra autostima. Noi non siamo questi, anche se nell’ultimo mese non ci sta girando granché bene. Sicuramente daremo di più a partire già da Parma, lo dobbiamo ai tifosi e al rispetto che abbiamo per la maglia viola che indossiamo».

GATTUSO – Arriva in sala stampa Rino Gattuso. Gli chiedono se crede ancora nella qualificazione in Champions. Risponde: Ci crederemo fino in fondo. La speranza resta. Ci dovremo far trovare pronti. Nel primo tempo siamo stati bravi a tenere il campo e a trovare il gol. Nella ripresa la Fiorentina è venuta fuori bene. E’ vero che si sta trovando in una situazione difficilissima, però è una squadra tecnica, sa giocare e sa essere pericolosa. Ora dobbiamo vincere nelle ultime due partite. E crederci con convinzione».

 

 

 

Tag:, , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.