Una firma importante per il futuro dell'intera area

Aferpi: firmato accordo di programma per 30 milioni d’investimenti

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica, Top News

PIOMBINO (LIVORNO) – Un accordo di programma per il polo Aferpi di Piombino (Livorno) che di fatto dà il via
libera a 30 milioni di investimenti e rappresenta l’anticipo della fase due del masterplan presentato da Jsw Steel Italy, dal luglio dello scorso anno nuovo proprietario delle acciaierie piombinesi. L’accordo è stato siglato oggi dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi insieme al Comune di Piombino mentre Aferpi, a causa della differenza di orario con l”India, firmerà l’atto in via digitale domani.

«La richiesta che Aferpi aveva fatto pervenire il 3 marzo scorso a Comune e Regione – ha spiegato Rossi – riguardava la richiesta di variante al piano regolatore per la realizzazione di un nuovo impianto di tempra delle rotaie, accanto all”attuale treno di laminazione, dove saranno occupati circa 110 lavoratori. E le due amministrazioni hanno predisposto a tempo di record l”accordo di programma firmato oggi e che dovrà essere ratificato dal nuovo consiglio comunale piombinese». La realizzazione dell’impianto, spiega una nota, sarà possibile senza ulteriori passaggi burocratici grazie al fatto che l’accordo comporta di per sé variante al regolamento urbanistico comunale. La firma dà il via anche all”organizzazione di un polo per l”economia circolare e la sostenibilità della filiera siderurgica per il miglior reimpiego degli scarti di produzione dell”acciaio e del loro smaltimento. Altro effetto della firma è la riconferma dell”impegno da parte di Aferpi a produrre acciaio attraverso forni elettrici. Istituito anche un tavolo tecnico per la migliore gestione delle aree demaniali in concessione ad Aferpi. Dopo la ratifica da parte del nuovo consiglio comunale saranno necessari 18 mesi per la costruzione dell’impianto a tempra. I trenta milioni attivati dalla firma di oggi rappresentano il primo investimento per tornare a produrre acciaio in questo polo industriale, con il nuovo impianto che impiegherà circa 110 lavoratori di Aferpi.

Una bellissima notizia per Piombino e per gli operai Aferpi, da tanto tempo in lotta. La firma, con ottimo tempismo “politico” da parte di Comune e Regione, è arrivata due giorni prima delle elezioni amministrative ed europee.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: