Skip to main content

Caldo, Firenze: allerta Servizio emergenza sociale (anziani soli o persone senza fissa dimora)

FIRENZE – Anche il Seus, ovvero il Servizio di Emergenza Urgenza Sociale, può inserirsi nell’emergenza caldo, ma solo per situazioni a rischio che abbiano la caratteristica di una effettiva rilevanza sociale (anziano solo, persona senza fissa dimora). Rispetto alle emergenze climatiche come l’alto rischio dovuto a ondate di calore, il servizio di pronto intervento sociale interviene quando di competenza del servizio sociale o se chiama in causa compiti tipici del servizio sociale professionale: situazioni individuali, per esempio, ma che abbiano le caratteristiche di alta criticità, che siano impreviste e non differibili, destinate a persone che non abbiano una rete familiare o sociale di sostegno o che possano trovarsi in una situazione di pericolo e di rischio.

Saranno i soggetti che aderiscono al progetto – le amministrazioni comunali, le forze dell’ordine e i pronto soccorso, oltre naturalmente ai servizi sociali (tutte le zone/SdS dell’area vasta centro ad esclusione di Firenze e Mugello) – a segnalare tramite un apposito numero verde, i vari casi sociali che vengono gestiti in tempi strettissimi dalla rete di assistenti sociali del territorio.

caldo, Firenze, Servizio emergenza urgenza sociale


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741