Skip to main content

Firenze: degrado e problemi al traffico, due esempi in città

FIRENZE – Circolando per le vie cittadine mi sono imbattuto in due situazioni, per carità non gravi, che creano disagio agli automobilisti e testimoniano un degrado in alcune zone della città.

Primo esempio, Via Cavour, semaforo angolo via degli Alfani. Ore 9,30 di stamani 23 luglio: un camion di Alia, incaricato di vuotare i cestini per la raccolta di immondizie posti lungo la strada, si ferma davanti all’incrocio, bloccando la circolazione di auto e autobus. Non si potrebbe effettuare un’operazione di questo genere in orario meno impattante per i cittadini?

Secondo esempio, fermata della Tramvia linea T1, Paolo Uccello. Una delle sedute, con pensilina, destinate all’attesa dei passeggeri era occupata da una extracomunitaria con tanto di borsoni e materasso, che evidentemente aveva passato la note lì al riparo e adesso, svegliatasi, si godeva lo spettacolo del passaggio dei trenini della tramvia, senza che nessuno intervenisse. Nessun commento, un minimo di sorveglianza sarebbe benvenuta, non perché la signora costituisca un pericolo per la sicurezza, ma per lo spettacolo non molto dignitoso per una città che si basa sul turismo.

degrado, Firenze, servizi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741