I discorsi dei due capi di Stato

Fivizzano: Mattarella e Steinmeier alla commemorazione dell’eccidio di Vinca

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Primo piano

FIVIZZANO (MS) – Il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e il Presidente della Repubblica Federale di Germania Frank-Walter Steinmeier sono intervenuti alla cerimonia di commemorazione del 75° anniversario degli eccidi avvenuti nel comune di Fivizzano durante la Seconda guerra mondiale.

Al loro arrivo a Fivizzano, i due Capi di Stato hanno incontrato alcuni sopravvissuti alle stragi. Successivamente, prima della cerimonia ufficiale, hanno deposto una corona presso la lapide che commemora i Caduti degli eccidi e hanno scoperto una targa commemorativa dell’incontro.

In Piazza Vittorio Emanuele II si è svolta, quindi, la cerimonia nel corso della quale, dopo i saluti del Sindaco di Fivizzano, Gianluigi Giannetti e del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, hanno preso la parola il Presidente Steinmeier e il Presidente Mattarella.

Il nostro Capo dello Stato: «La nostra democrazia, i nostri valori di libertà, la spinta ideale che ha permesso all’Europa di risollevarsi e di riconciliarsi con se stessa, si fondano e si sviluppano proprio a partire dal sangue versato da innocenti, come avvenuto qui, e dal conseguente commosso grido dei padri fondatori dell’Europa: ‘Mai più guerre, mai più lutti».

Steinmeier: «Oggi sono qui come presidente federale tedesco e provo solo vergogna. Mi inchino davanti ai morti di Fivizzano, vi chiedo perdono per crimini perpetrati per mano tedesca».

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: