Cosa fare di giorno e di sera

Week end 31 agosto – 1 settembre a Firenze e in Toscana: Domenica Metropolitana, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Primo piano

Palazzo Vecchio

Palazzo Vecchio, a ingresso gratuito per la Domenica Metropolitana

FIRENZE

La Sala Luca Giordano in Palazzo Medici Riccardi, sede della Provincia di FirenzeDomenica metropolitana e Caterina de’ Medici – Per la domenica metropolitana si visitano liberamente Palazzo Vecchio, Palazzo Medici Riccardi, Museo Novecento, Forte di Belvedere, Memoriale di Auschwitz, Museo della Misericordia, Museo Zeffirelli, Torre San Niccolò (per i bambini attività Favola della tartaruga con la vela e In bottega, dipingere in fresco). Nell’ambito delle iniziative promosse per il cinquecentenario della nascita di Cosimo e Caterina de’ Medici (1519-2019), domenica 1° settembre ci saranno tre iniziative a Palazzo Medici Riccardi, le prime due comprese anche in «FloReMus. Rinascimento Musicale a Firenze», organizzato da L’Homme Armé. Alle 17 nella Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 3) la danzatrice e studiosa Gloria Giordano (nella foto) presenta «La “danza cosmica” di Caterina de’ Medici. Committenza coreografica sull’asse Firenze-Parigi», prima delle conversazioni di alta divulgazione, dedicate a temi interdisciplinari connessi alla musica del Rinascimento e in particolare ai soggetti dei concerti serali, previste dal programma del festival. A seguire, alle 18.30, Concerto del III Corso Internazionale di Musica Rinascimentale con allievi dei corsi e docenti de L’Homme Armé. Entrambi gli eventi, in collaborazione con il Comitato Cosimo e Caterina, sono a ingresso libero. Alle 19.30 l’evento di living history «Il saluto di Caterina a Firenze», evocativo dell’addio alla città che la giovane Caterina organizzò nel settembre del 1533 a Palazzo Medici Riccardi. Altri spazi museali: visita al Museo della Misericordia alle 15.30 (Piazza Duomo 19, prenotazione obbligatoria, tel. 055-2393917) e accesso gratuito al Museo Zeffirelli – Centro internazionale per le Arti dello Spettacolo Franco Zeffirelli dalle 10 alle 18 (Piazza San Firenze 5, non è necessaria la prenotazione, tel. 055-2658435).Tutte le visite guidate e le attività nei Musei Civici Fiorentini e in Palazzo Medici Riccardi sono gratuite per i cittadini residenti nella città metropolitana di Firenze; prenotazione obbligatoria (per max 5 persone). Senza prenotazione: Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/23.00), Torre di Arnolfo (orario 9.00/21.00, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 20.00), Santa Maria Novella (orario 12.00/17.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 13.00/17.00), Museo Novecento (orario 11.00/20.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 16.15), Museo del Ciclismo Gino Bartali (orario 10.00/16.00), Palazzo Medici Riccardi (orario 9.00/19.00), Forte di Belvedere (orario 11.00/20.00).

The new generation festival – Sabato 31 agosto dalle 19.30 al Giardino Corsini (Palazzo Corsini al Prato) ultimo giorno di The new generation festival, evento annuale di musica e opera lirica che ambisce realizzare un rinascimento del Rinascimento, dando sostegno a talenti in erba. A concludere si replica l’opera inaugurale della manifestazione: «Le nozze di Figaro» di W.A. Mozart, con l’orchestra Senzaspine diretta da ; a seguire, programma notturno di swing, pop, DJ e altro ancora. Con un’acustica tutta nuova e chef di nuova generazione che promettono delizie culinarie durante l’intervallo di 60 minuti fra il II e il III atto dell’opera; dettagli e acquisto biglietti su www.newgenerationfestival.org

Brecht allo Spazio dei Chille – Domenica 1° alle 17.30, alle 21 e alle 22.30 Chille de la balanza presenta, nello spazio di San Salvi, «Dialoghi di profughi», scrittura scenica di Claudio Ascoli e Sissi Abbondanza, con Matteo Pecorini e Rosario Terrone. Musiche originali Alessio Rinaldi, scene Sissi Abbondanza, Renato Esposito, Paolo Lauri, luci e suoni Gabriele Ramazzotti, voci Helene Weigel Vania Mattioli, Margarete Steffin: Chiara Zavattaro, Ruth Berlau: Beatrice Massaro. Dopo lo studio dello scorso anno, i Chille de la balanza producono uno spettacolo dal testo incompiuto di Bertolt Brecht, che lo scrittore compose nel 1940-1941, anni del suo esilio in Finlandia, dopo la fuga dalla Germania nazista. Biglietti 15 / 12 / 10 / 8 euro, disponibili solo per le 17.30.

Mondiali antirazzisti – Tornano i Mondiali Antirazzisti a Firenze per ribadire che la lotta ad ogni forma di discriminazione e razzismo parte anche da un campo da gioco. Dal 29 agosto al 1 settembre al Prato del Quercione nel Parco delle Cascine l’evento organizzato da UISP – Unione italiana sport per tutti, nell’ambito del festival Copula Mundi. Sabato 31 e domenica 1° (orario 15-19.30) saranno venti le squadre formate da giocatori di diverso genere e di età varie, che parteciperanno al torneo di calcio a 5 mentre saranno otto le formazioni che si affronteranno sul campo di pallavolo. La manifestazione non competitiva vedrà i partecipanti auto-arbitrare l’incontro nel segno del fair play. Inoltre ai Mondiali Antirazzisti sarà possibile assistere alle esibizioni, e in alcuni casi anche provare, di diverse discipline sportive: bmx, skate, pakua, danza integrata, giocoleria e circo, pugilato, corsa e camminata, pattini a rotelle, calciobalilla e ping pong. L’evento gratuito e aperto a tutti è organizzato in collaborazione con l’Associazione Anelli Mancanti.

Specola gratis, poi chiusa un anno e mezzo – Una giornata a ingresso gratuito e con guide specializzate, sabato 31 al museo di storia naturale La Specola di Firenze. ‘Arrivederci Specola’ è il titolo dell’iniziativa, visto che la Specola chiude poi per i lavori di riqualificazione nella sede storica di palazzo Torrigiani, in via Romanina. Sarà possibile visitare le collezioni zoologiche, le cere anatomiche, la tribuna di Galileo e l’esposizione permanente ‘Mineraliter’. Per l’occasione, solo su prenotazione da fare in sede nella stessa mattinata, saranno aperti al pubblico il torrino astronomico, il salone degli scheletri e le collezioni di studio entomologiche. Alla fine dei lavori, La Specola ospiterà la collezione di mineralogia e litologia, ora conservata in via La Pira e non aperta al pubblico.

Firenze dall’alto della Torre di San Niccolò – Non va in vacanza la Torre di San Niccolò, regina delle torri fiorentine, visitabile tutti i giorni fino al 30 settembre dalle 17 alle 20, con visite ogni 30 minuti (dal 1 settembre dalle 16 alle 19; ultimo accesso mezz’ora prima della chiusura): l’accesso include la visita guidata a cura di MUSE (costo 6 euro, da pagare in contanti sul posto), che dai piedi della torre consente di raggiungere la cima seguendo un vero e proprio viaggio nel tempo. Un’ascesa che quest’anno, per la prima volta, consentirà di ammirare dall’alto il grande lavoro di restauro e recupero delle Rampe del Poggi, realizzate tra il 1872 e il 1876.

Spazi estivi – Al Milonga del Fiorino 1Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Firenze, vicino al Ponte di San Niccolò; prenotazioni cena 333 9222943; ingresso libero a spettacoli e milonga) sabato 31  alle 21.30 Francesco Bottai & Jacopo Meille play Led Zeppelin: entrambi nella storica tribute band Norge, suonano in duo acustico canzoni che altrimenti non trovavano spazio nel set elettrico dei Norge; domenica 1° alle 21 Milonga del Fiorino a cura di Tango Florido: musica in tandas y cortinas, pedana in legno. Musicalizzata ogni settimana da uno specialista diverso. È richiesto il rispetto della ronda e delle altre coppie in pista. Info: 347 6596066. Sulla terrazza del Forte di Belvedere (via di San Leonardo 1) spazio con eventi. Musica, eventi e cultura, oltre a cibo e cocktail: l’arena del Parterre è aperta ogni giorno dalle 11 alle 24, con una proposta culturale che spazia dai concerti alle esposizioni, dai mercatini vintage ai dj-set, fino a laboratori per bambini e uno skate park.  Sabato alle 19 al Flower a Piazzale Michelangelo Jazz Parking, appuntamento che vede protagonisti musicisti della vecchia e della nuova generazione all’interno dell’associazione Cambiamusica Firenze: sabato 31 Isola D’ambra: la voce di Giuliano Franco Ochipinti conduce il pubblico in un viaggio musicale tra Paraguay, Belgio e Italia attraverso un repertorio di musica popolare latino/jazz, sostenuto dalla chitarra di Thomas Van Bogaert; domenica 1° a tutto jazz con il Francesco Pantusa Trio, dove il sassofonista Pantusa sarà accompagnato dal bassista Maurizio Bozzi in arte “Bozorius”. Al Molo 9 (Lungarno Colombo, 27) sabato 31 Rafting al Molo, in compagnia dell’associazione T-Rafting, per una discesa sul fiume con bollicine. Per info e prenotazioni 3491780823.  Non è finita la stagione di Anconella Garden (accesso da via di Villamagna 39/d), spazio da vivere per tutta la stagione con gli amici e la famiglia, dal pomeriggio alla sera;  sabato 31 alle 21.30 il concerto dei Sintax Error duo, con Renato Cantini alla tromba e livetronic, e Fabrizio Fuochi alla tastiera e livetronic; tradizione jazz ma in modalità elettronica. Altri spazi: Utopiko,  in via Fabrizio de Andrè, adiacente al TuscanyHall, Bistrot Mediterraneo & Cocktail bar, con eventi ricreativi, culturali e musicali, dal 16 maggio all’11 settembre; il Giardino dell’Artecultura dentro il Giardino dell’Orticultura all’inizio di via Bolognese musica, arte, cultura, mercatini, laboratori dal 19 maggio all’8 settembre. Caffetteria aperta dalle 10 alle 23.30; spazio bio. Aperto dalle 17 alle 1 anche Light – Il Giardino di Marte, ai giardini di Campo di Marte, spazio polivalente per aperitivo, cena, concerti, dj set, proiezioni e spettacoli dal vivo; la piscina delle Pavoniere alle Cascine, con acquagym e yoga per gli amanti dello sport, l’angolo dello street food e un ricco programma di eventi: cinema all’aperto, serate danzanti e la serata falò. L’Off Bar, al Lago dei Cigni alla Fortezza, nel 2019 festeggia i suoi dieci anni di attività. Nel giardino pubblico compreso fra via Salvi Cristiani, via Gabriele D’Annunzio e via Augusto Novelli c’è La Montagnola, uno dei nuovi spazi estivi, aperto dalle 17.30 alle 23.30 da giugno a metà settembre, con eventi a ingresso gratuito. Infine Serre Torrigiani in Piazzetta, lo spazio nella centralissima Piazzetta dei Tre Re. Alla Manifattura Tabacchi (accesso da via delle Cascine, 33) pure c’è un nuovo spazio estivo con spettacoli e film a ingresso libero: sabato 31 e domenica 1° B9 di Manifattura Tabacchi diventa un “centro d’oralità 2.0” in collaborazione con il collettivo Fumofonico per il C02.0 festival e ospita il Tour Didascalico” targato MI AMI, uno dei principali eventi dedicati alla musica indipendente italiana. Il tour partirà da Manifattura Tabacchi per poi toccare la Calabria, Roma e Milano, con l’obiettivo di promuovere il nuovo sound italiano. Dalle 23 sul palco si alterneranno i tre artisti selezionati: Montag, cantautore bergamasco con un live d’atmosfera lo-fi; i fiorentini Tonno, rabbia punk e pezzi da cantare a squarciagola, e l’ironico ed esplosivo pop dei milanesi Tropea. L’evento è a cura di Rockit e Better Days, col sostegno di Nastro Azzurro. Il festival Co2.0 parte sabato alle 16 con La poesia ad alta voce, laboratorio sul rapporto tra musica e voce tenuto dalla poetessa e performer Rosaria Lo Russo (sold out) e l’inaugurazione di The indiscreet charm of intransitiveness, esposizione a cura di Nicolò Gugliuzza, mostra visitabile fino al 6 settembre. Dalle 20 Talk! Poetry Slam, panoramica sulle esperienze italiane con poeti-performer, artisti e collettivi. Alle 21.30, sei tra i migliori “slammer” nazionali si sfideranno attraverso i testi di alcuni degli autori della tradizione poetica italiana. Secondo le regole internazionali del Poetry Slam, il vincitore viene decretato da una giuria popolare scelta dal pubblico. Domenica 1° alle 16 Dome Bulfaro, tra i più attivi e riconosciuti performer letterari italiani, conduce Diventare poesia, laboratorio per diventare poesia vivente (sold out). Alle 20 Talk! Poesia Multimediale con focus sul Premio Alberto Dubito, riconoscimento che celebra le forme di incontro tra poesia ad alta voce (spoken word, poetry slam) e poesia con musica (spoken music, rap, cantautorato). Interverranno Dr. Sospè, Rosaria Lo Russo e i vincitori dell’edizione 2018, Mezzopalco. Alle 21.30 spettacolo-concerto di poesia performativa e le percussioni Diossido di Cromo, produzione del Teatro Stabile d’Abruzzo, firmata da Matteo di Genova e Marco Crivelli, vincitori dell’edizione 2017 del Premio Dubito. Alle 23 set di musica elettronica, parole e illustrazioni in realtà virtuale di Uochi Toki, progetto ibrido tra rap e sperimentazione attivo da venti anni nel panorama indipendente italiano ed europeo. Durante il live, il duo piemontese utilizzerà un software che permette al disegno nello spazio virtuale 3D di interagire dal vivo con il suono, creando effetti sincronizzati a tempo con i beat. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero –  www.manifatturatabacchi.com.

Arene di Marte – Al Mandela Forum (piazza Enrico Berlinguer) sono aperte fino a domenica 1 settembre le due arene estive; sabato 24 all’Arena Grande, ore 21:15: Green book, di Peter Farrelly, 130’ , all’Arena Piccola, ore 21,30: L’uomo che comprò la luna, di Paolo Zucca, 102′; domenica 25 Arena Grande, ore 21:15: Il traditore, di Marco Bellocchio, 148’, Arena Piccola, ore 21,30: Lucania – Terra Sangue e Magia, di Gigi Roccati, 85’. Biglietto 5 euro.

Mostre – Fino al 2 febbraio 2020 al piano terreno del Museo Archeologico Nazionale di Firenze (Piazza della Santissima Annunziata, 9b; orario: martedì-venerdì 8.30-19, sabato, domenica e lunedì 8.30-14) c’è «Mummie. Viaggio verso l’immortalità», con oltre 100 reperti provenienti dai magazzini del nostro Museo Archeologico, il secondo in Italia per importanza dopo quello di Torino (e il decimo in tutto il mondo). La mostra, che illustra il rapporto degli Egizi con il mondo dell’Aldilà, viene da un lungo tour in Europa e in Cina. Da un’idea di Maria Cristina Guidotti, direttrice della sezione egizia, che ha studiato le mummie, restaurato numerosi pezzi e scoperto la bellezza di un sarcofago come quello del sacerdote Padimut, con la ricca decorazione delle dinastie XXI e XXII (1069-656 a.C.). La statua del sacerdote Henat, che indossa una veste di foggia persiana, testimonia il dominio sull’Egitto dell’Impero Persiano (525-404 a.C.); ci sono amuleti, scarabei e vasi canopi per conservare gli organi del defunto, gioielli, cesti e vassoi di fibra vegetale che sembrano intrecciati oggi, la cassetta dipinta che ospitava gli ushabti (piccole statue del corredo funebre) dello scriba Nekhtamontu vissuto nel Nuovo Regno (1559-1070 a.C.). Da una testa mummificata attraverso la TAC è stato possibile ricostruire il volto.

Al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella) c’è “Nel Novecento. Da Modigliani a Schiele da De Chirico a Licini”, aperta dal 12 luglio al 17 ottobre. La mostra è curata da Saretto Cincinelli e Stefano Marson. Raccoglie 42 disegni di artisti italiani e stranieri del XX secolo di proprietà della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, in una sorta di dialogo tra il museo fiorentino e quello romano attraverso la figura di Alberto Dalla Ragione.

Il Museo degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata), in occasione delle celebrazioni del Seicentenario dell’Istituto degli Innocenti, ospita dal 31 maggio al 10 settembre la mostra Hallelujah Toscana, fotografie di Marco Paoli, a cura di Sergio Risaliti, direttore artistico del Museo Novecento, accompagnate, nel percorso espositivo, dalle poesie di Alba Donati.

Anche quest’anno l’estate all’Orto Botanico dell’Università di Firenze (Via Micheli 3) si colora d’arte con la quarta edizione di Flowers. La mostra, ideata dallo storico dell’arte Giandomenico Semeraro, trasformerà il giardino – tra i più antichi orti botanici a scopo didattico in Italia – le sue aiuole, le fontane e gli specchi d’acqua in una galleria d’arte a cielo aperto, o quasi, perché anche quest’anno tra i luoghi protagonisti della mostra ci sarà la serra calda con installazioni che condurranno il visitatore oltre i confini di questo spazio di quiete nel centro storico del Firenze. Agli studenti dei corsi di scultura del triennio e del biennio è stato chiesto di lavorare sul tema De Imaginatione, confrontandosi nello stesso tempo con gli spazi dell’Orto Botanico. Sono nate opere in massima parte site specific che hanno tratto ispirazione dagli elementi naturali presenti, avvalendosi in alcuni casi di apporti tecnologici, contaminazioni e incursioni performative. Così un acceleratore di particelle mostrerà come una pianta può crescere in condizioni estreme e dei microrganismi collocati in un canale di scolo mostreranno come l’atto di varcare confini prestabiliti può innescare processi di trasformazione positiva. Nel giardino una grande felce di corda, realizzata nei mesi scorsi con il coordinamento del Nostromo Giulio D’Elia (nave-scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare Italiana) ci porterà fino in Brasile sulle tracce di Leopoldina d’Asburgo-Lorena. La mostra, in collaborazione con il Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Firenze, sarà visitabile fino al 28 settembre negli orari d’apertura dell’Orto Botanico e sarà offerta ai visitatori con il biglietto d’ingresso al Giardino. Lunedì, martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica ore 10-19 (chiuso mercoledì).

La Collezione Roberto Casamonti allestita al Piano Nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni (Piazza di Santa Trinita, 1), storico edificio rinascimentale opera di Baccio d’Agnolo, si rinnova totalmente con l’obiettivo di presentare e mettere a disposizione dei visitatori il fior fiore dell’ampia Collezione personale, raccolta dal noto gallerista fiorentino in 40 anni di appassionate ricerche. Nel primo anno sono stati esposti i capolavori della prima metà del Novecento, accolti con notevolissimo interesse da pubblico e critica. Ad essere rivelata è l’arte della seconda parte del secolo a partire dalla fine dagli anni Sessanta. www.collezionecasamonti.com

Negli spazi della Galleria Poggiali di Firenze (Via della Scala, 35/A e Via Benedetta, 3r) c’è la mostra di Claudio Parmiggiani dal titolo «A cuore aperto», a cura di Sergio Risaliti. Nato a Luzzara (RE) nel 1943, Parmiggiani è uno tra i maggiori protagonisti dell’arte contemporanea internazionale e, dopo la prima personale in un museo americano al Frist Art Museum di Nashville, propone un gruppo di sue opere in un progetto appositamente concepito per la galleria fiorentina, per quella che è la sua prima vera personale a Firenze. La mostra, che è a ingresso libero, proseguirà fino al 29 ottobre.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Nella Sala Costantini, prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”; dall’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte fino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

Il Chianti è da sempre luogo amato dai turisti di tutto il mondo per il suo paesaggio suggestivo, per le prelibatezze enogastronomiche ma anche per essere rinomata sede di importanti manifestazioni d’arte, un perfetto museo a cielo aperto. Panzano Arte, alla sua prima edizione, promossa dal poeta-macellaio Dario Cecchini e curata da Mila Sturm, aperta fino 18 settembre 2019, suggerisce grazie alle opere dell’artista francese Nathalie Decoster, un inedito itinerario che dal borgo di Panzano attraversa le colline di questa dolce campagna per raggiungere quattro importanti aziende vinicole, partners dell’esposizione: Fontodi, Fattoria Casenuove, Renzo Marinai e La Massa. Info panzanoarte.com

All’Orto Botanico dell’Università di Siena fino al 29 settembre c’è Jurassic Orto, con dinosauri a grandezza naturale.

SESTO FIORENTINO

Domenica 1° celebrazioni per il settantacinquesimo anniversario della Liberazione di Sesto Fiorentino. Alle 8.30 il sindaco Lorenzo Falchi deporrà corone ai Cippi e al Cimitero Maggiore. Alle 9.30 alla Pieve di San Martino Messa in memoria dei Caduti. Alle 10.30 da piazza Vittorio Veneto partirà il corteo per le vie cittadine, con la deposizione delle corone ai monumenti ai Caduti e al Partigiano. Alle 11, in piazza De Amicis, interventi del sindaco Lorenzo Falchi, di Roberto Corsi, presidente Anpi Sesto Fiorentino, Marta Baiardi, ricercatrice dell’Istituto storico toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea, Omar Mih, rappresentante della Rasd in Italia. Infine il momento ludico, alle 21.15, in piazza Vittorio Veneto: per il tradizionale concerto della Liberazione, si esibirà gratis la Bandabardò.

LASTRA A SIGNA (FI)

Antica Fiera di Lastra, 238° edizione: oltre venti eventi per giornata e nuova collocazione e ampliamento della tradizionale Mostra del Bestiame. Sabato 31 dalle 21 in via XXIV Maggio sfilata di cappelli e borse in paglia Fashion Country Show a cura dell’ITS Mita di Scandicci. Alle 21.30 Disco Music in piazza del Comune con Ricky Dj e animazione di Elettralisa; in piazza Garibaldi, alla stessa ora, i Bretella’s Gang Band in concerto. Domenica 1° musica dal vivo nei vari spazi della Fiera e fuochi d’artificio musicali, a partire dalle 23.30 presso lo Stadio Comunale; precede la Tombola. Eventi per bambini nell’area riservata ai Giochi della Fiera in piazza Garibaldi; mostre all’interno del palazzo comunale dedicate all’artista lastrigiano Felice Rocca (in sala consiliare) e ai lavori conclusivi del progetto Dire Fare a cura dell’Auser; mercatini dell’antiquariato e dell’artigianato, punti ristoro, street food e artisti di strada. Programma completo su www.comune.lastra-a-signa.fi.it e su www.lastraontour.it.

VICCHIO (FI)

A Vicchio sabato 31 e domenica 1° c’è la “Fiera Calda”, con stand di promozione della qualità mugellana, dai produttori agroalimentari alle realtà produttive a quelle culturali, storiche e artistiche. Insieme ci sono spettacoli, musica e intrattenimento, il contest di cuochi amatoriali e altri eventi. Info sul sito del Comune di Vicchio.

VAGLIA (FI)

Sabato 3e agosto e domenica 1° settembre a Vaglia (FI) c’è la Festa della Mora, del Bosco e dei suoi Frutti. Cibo e divertimenti per tutte le età con stand gastronomici aperti a pranzo e cena; mercatini a tema, animazione per grandi e bambini, musica live; domenica 1 alle 18 cantano Le Malcercone (repertorio della tradizione toscana).

SCARPERIA (FI)

A Scarperia sabato 31 e domenica 1° sono Giornate Rinascimentali: rievocazione delle atmosfere rinascimentali con antichi mestieri e arti, corteggi storici, falconeria,spettacoli di musici, sbandieratori, giullari, artisti, mangiafuoco e cucina dell’epoca. 

MARRADI (FI)

A Marradi sabato 31 dalle 16.30 Festa di fine estate e del volontariato; in piazza Scalelle alle ore 21.30 spettacolo di prosa, canto e musica sui “sentieri scritti e sognati dal poeta Dino Campana”: è «Piano canto le parole» con l’attore e regista Ugo de Vita, il pianista Pape Gurioli e il soprano Federica Balucani. Il ricavato della manifestazione sarà devoluto al fondo di solidarietà della Consulta delle Associazioni, per aiutare i cittadini in difficoltà.

GAIOLE IN CHIANTI (FI)

Sabato 31 Festa a Vertine, borghetto medievale del Chianti. Stand gastronomici dalle 20 e spettacoli dopo cena.

RIGNANO (FI)

Sabato 31 agosto 2019, ore 20, alla Pieve di San Leolino, concerto degli artisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino.

PRATO

È iniziato il festival Settembre, Prato è spettacolo, fino all’8 settembre; sabato 31 in Piazza Duomo lo storico leader dei Faith No More Mike Patton riporterà live in Italia “Mondo Cane”, accompagnato dalla Camerata Strumentale Città di Prato: un omaggio alle canzoni italiane degli anni ’60 e ’70 (Gino Paoli, Luigi Tenco, Fred Buscaglione …). Domenica 1° sul palco gli Eels guidati da Mark Oliver Everett e i Flaming Lips di Wayne Coyne. Questi sono a pagamento, ma molti eventi collaterali anche per bambini sono a ingresso libero. Dettagli su http://www.settembreprato.it/

PISTOIA

Dall’1 al 9 settembre  Villa Puccini di Scornio, a Pistoia, ospiterà Music With Masters, programma di alto perfezionamento musicale con i più rinomati artisti della scena internazionale: il Quartetto di Cremona, Alfred Brendel, Eckart Runge (Artemis Quartet), Sergei Bresler (Jerusalem Quartet), Martti Rousi, Luigi Attademo, David Orlowsky, Gloria Campaner, Alfredo Zamarra. Le lezioni saranno aperte al pubblico dal 2 all’8 settembre (dalle 10.00 alle 18.00). Il liutaio pistoiese Pietro Gargini sarà di supporto ai musicisti ed esporrà i suoi strumenti all’interno di Villa Puccini per tutta la durata della masterclass. L’apertura è per domenica 1 settembre (ore 18.00), nel salone dei concerti di Villa Puccini di Scornio, sede della Scuola di Musica e Danza “T. Mabellini”, con il giovane quartetto internazionale Alauda Quartet che eseguirà musiche di Mozart e Mendelssohn. utti i concerti e le lezioni sono a ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Ulteriori informazioni su www.musicwithmasters.com

VIAREGGIO (LU)

Sabato 31 alla Spiaggia del Muraglione, sulla Darsena di Viareggio, Jova Beach Party. Sono attesi 40.000 spettatori provenienti, per un terzo, da fuori Toscana e dall’estero: al Jova Beach Party di Viareggio verranno anche da Stati Uniti, Russia, Germania, Regno Unito, Germania, Svizzera e da altri Paesi europei. Fatta eccezione per i passeggeri della Jova Boat in partenza dall’Isola d’Elba, i biglietti sono esauriti e le casse allestite al Palasport di Viareggio (via Salvatori) saranno in funzione solo il cambio acquisti online (venerdì 30 agosto orario 14/18, sabato 31 dalle ore 10). Al Palasport di Viareggio saranno attivi anche l’area accoglienza e il guardaroba gestito dalla Misericordia di Viareggio. La raccomandazione, anche stavolta, è di utilizzare il treno: predisposti numerosi treni straordinari per il ritorno (Lucca, La Spezia, Prato, Firenze, Montecatini Terme-Monsummano, Grosseto e Siena) e il potenziamento delle linee già in essere per l’andata. La stazione è in piazza Dante Alighieri, da lì si arriva alla Spiaggia del Muraglione con gli autobus di linea Vaibus 35, 21 e 25, oppure a piedi (3 km). Chi non può fare a meno dell’auto, dovrà lasciarla in una delle 4 aree di parcheggio predisposte alle porte di Viareggio, da lì bus navette gratuite da/per i Jova Beach Party sin dalle prime ore del mattino. All’interno dell’area concerto ben tre palchi pronti ad ospitare, dalle prime ore del pomeriggio, il Jova e i suoi numerosi ospiti: Club Paradiso, Ackeejuice Rockers, Dee Jay Mazzz, Bantou Mentale, The Di Maggio Connection e Willie Peyote. Dalle 20.30, sul palco con Lorenzo saliranno Saturnino, Riccardo Onori, Christian “Noochie” Rigano, Gianluca Petrella, Franco Santarnecchi, Leo Di Angilla.

MARINA DI PIETRASANTA (LU)

Per il Festival La Versiliana, arrivato alla quarantesima edizione, al teatro de La Versiliana (Viale Enrico Morin, 16 – Marina di Pietrasanta) ultimo week end di eventi, dedicato al decennale de Il atto quotidiano: sabato 31 alle 21 Marco Travaglio in Ball Fiction, domenica 1° Daniele Silvestri.

LIVORNO

Per il Livorno Music Festival, sabato 31 alle 21 al Museo di Storia Naturale (Via Roma 234) il Quartetto Klimt (Matteo Fossi, pianoforte, Duccio Ceccanti, violino, Edoardo Rosadini, viola, Alice Gabbiani, violoncello) con Livia Zambrini al pianoforte e i Giovani talenti del LMF in «Diavolo Sentimentale» (biglietti da 3 a 12 euro); domenica 1° alle 6.30 concerto all’alba alla Fortezza Vecchia (3 euro); alle 21 in Via Galileo Galilei 40 usica per la poesia di Giorgio Caproni con Eleonora Caminada, voce e l’Ensemble Strumentale dell’ISSM P. Mascagni (biglietti da 3 a 12 euro).

CASTIGLIONCELLO (LI)

In occasione del centenario dell’U.S.D. Castiglioncello Calcio 1919, sabato 31 alle 21.30 concerto degli Statuto, band storica e storicamente associata al pallone, ma la festa è anche per chi non ama il calcio; la band supporter è Amanda e gli uomini elettrici, progetto musicale che affonda a piene mani nella new wave per riportarla, in italiano, nel presente. Stand per mangiare e bere. Info 335 537 2027.

ACQUAVIVA (SI)

Fino al 1° settembre ai Giardini Ex Fierale di Acquaviva (SI) 23° si svolge il Live Rock Festival. Sabato 31 dalle 21.30 Anna Calvi (UK), Leeroy Thotnhill x The Prodigy djset (UK), Io e la Tigre (I); domenica 1° dalle 21.30 La Rappresentante di Lista (I), Zabelov Group (CZ, per la prima volta in italia), Cacao Mental (I). Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero, tra ecologia e impegno sociale. Info (comprese quelle su strutture ricettive, hotel e ristoranti convenzionati): www.liverockfestival.it

SIENA

Dal 18 agosto al 27 ottobre la Cattedrale di Siena torna a scoprire il suo magnifico pavimento a commesso marmoreo; insieme si riapre il percorso ‘Come in cielo, così in terra. Dalla porta alla città del cielo al pavimento’, che dalla sommità della Cattedrale e dal Facciatone del Duomo Nuovo conduce ad ammirare le tarsie marmoree.

SAN GIOVANNI DELLE CONTEE (SORANO – GR)

Sabato e domenica a San Giovanni delle Conteedue weekend all’insegna della buona musica e del buon cibo con la Festa di fine estate. Dal 29 agosto al 1 settembre e dal 6 al 8 settembre; le due piazzette centrali del paese ospiteranno una gli stand gastronomici e la seconda la tradizionale fraschetta e il palco dedicato ai concerti. 

ISOLA D’ELBA

Fino al 9 settembre c’è l’Elba Music Festival. Sabato 31 alle 21.15 al Teatro Vigilanti “Renato Cioni” di  Portoferraio Pablo Hernàn Benedí, violino; Vashti Hunter, violoncello; Raphael Bell, violoncello; Itamar Golan, pianoforte eseguono A. Dvořák, Sonatina per violino e pianoforte op. 100; E. Bloch, Suite per violoncello solo n. 1; G. Enescu, Sonata per violino e pianoforte op. 24 n. 3. Domenica 1 alle 21.15 alla Chiesa dei SS. Giacomo e Quirico di Rio Elba David Grimal, violino; Aki Saulière, violino; Béatrice Muthelet, viola; Pablo Hernàn Benedí, violino e viola; Vashti Hunter, violoncello e Raphael Bell, violoncello eseguono L. van Beethoven, Trio per archi op. 9 n. 1; B. Bartók, Sonata per violino solo Sz 117; A. Schönberg, Notte trasfigurata (Verklärte Nacht) per sestetto d’archi op. 4. Dettagli e prezzi biglietti su www.elba-music.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: