Montella: «Giusti i fischi. Chiesa non stava bene nè fisicamente, nè psicologicamente»

Vincenzo Montella

VERONA – Dal diluvio di acqua piovana al diluvio di fischi dei tifosi viola.Vincenzo Montella si presenta in sala stampa doppiamente colpito. E dichiara: «Non abbiamo fatto una buona gara e abbiamo perso a livello tecnico. Purtroppo abbiamo subito la rete sul finire ma su questo campo hanno sofferto tutti e forse noi abbiamo commesso qualche errore di troppo in fase di gestione». E ancora: «A livello di impegno,però, non posso rimproverare nulla ai miei. Io sono stato un calciatore – ha continuato l’allenatore viola – e so bene che in una stagione possono esserci dei momenti difficili per una squadra ma noi dobbiamo solo pensare a lavorare e a migliorarci».

Montella commenta poi i fischi ricevuti da lui e anche dalla squadra: «Ci sta che i tifosi possano fischiarci dopo un periodo poco felice ma noi dobbiamo fare di tutto per farli tornare sui loro passi e sono certo che ci riusciremo». Tutto qui? No, in chiusura Montella spiega il mancato utilizzo di Chiesa: «Federico non stava benissimo. Quando sarà al 100% a livello fisico e psicologico tornerà certamente a giocare».

PRADE’ – In zona mista ha parlato il direttore sportivo della Fiorentina, Daniele Pradè: «Certo che sono preoccupato. In settimana avevo chiesto chiarimenti alla squadra, loro hanno certezze di essere già fortemente competitivi. Speriamo già contro il Lecce di fare un’ottima partita. Sono dispiaciutissimo per presidente e tifosi, mi fa star male. Questo risultato ci dà una bella ridimensionata, la strada non è in discesa. La squadra deve ancora diventare squadra. Da direttore faccio delle valutazioni, ho le idee molto chiare per il percorso di crescita della Fiorentina. Ho sempre detto che questo è un anno particolare».

chiesa, Daniele Pradè, Fiorentina, fischi, Montella, Verona


Ernesto Giusti


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080