Skip to main content

Droga: Ue, nel 2018 scoperte 55 nuove sostanze, una a settimana

BRUXELLES – Sul mercato dell’Ue, nel 2018, sono state individuate 55 nuove sostanze stupefacenti, una a settimana, provenienti soprattutto da Cina e India. Ne ha parlato il direttore del Centro di monitoraggio sulle droghe Alexis Goosdeel, presentando il rapporto sui Mercati della droga. E anche il Fentanyl, la sostanza oppioide sintetica che negli Stati Uniti ha provocato una grande ondata di morti tra i giovani – ha spiegato – si va diffondendo anche in Europa, sebbene con proporzioni più ridotte rispetto agli Usa. Inoltre cresce e preoccupa sempre di più l’utilizzo del crack.

Sul mercato delle droghe dell’Ue viene rilevato un quadro complessivo preoccupante ed in rapida evoluzione, con un aumento delle sostanze sintetiche, ed un incremento di overdose, e di consumatori in cerca di aiuto, ma anche delle attività del crimine organizzato, della violenza, e della corruzione. Ne ha parlato il commissario europeo agli Affari Interni, Dimitris Avramopoulos, presentando l’analisi condotta dal Centro di monitoraggio sulle droghe (Emcdda) e da Europol.

Il mercato della droga ha raggiunto un picco senza precedenti” nell’Ue, ha messo in guardia la direttrice esecutiva di Europol Catherine De Bolle, che ha stimato il ricavo complessivo del mercato in 40 miliardi di euro, nel 2018, una cifra tuttavia stimata per difetto. Proprio alla luce di questa situazione, ha sollecitato il direttore dell’Emcdda Alexis Goosdeel, chiediamo alla nuova Commissione europea di destinare più risorse per la lotta alla droga ed inserirla tra le priorità.

droga, Europol, ue


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741