L'azione delle Polizia in zona Stazione, e non solo

Polizia arresta due pusher a Santa Maria Novella. Risposta alle polemiche di Nardella

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica

FIRENZE – C’è chi parla e c’è chi agisce. Proseguendo i controlli in zona centrale, senza rispondere alle polemiche del sindaco, ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha arrestato altri due spacciatori nei pressi dei giardini della stazione di Santa Maria Novella. Si tratta di due cittadini senegalesi di 22 e 49 anni, sorpresi a spacciare due dosi di cocaina ad un turista del Nord Italia. I Falchi della Squadra Mobile si sono dapprima appostati in zona mimetizzandosi tra i passanti, per poi passare all’azione. Dopo aver osservato un acquirente che si era avvicinato ad un gruppetto di cittadini stranieri per avviare la “trattativa” sulla dose da acquistare, hanno notato il 22enne senegalese consegnare un paio di palline bianche all’altro suo connazionale.

Quest’ultimo ha infine fatto cenno al cliente di seguirlo ed è così che è avvenuto lo scambio: 120 euro per poco più di un grammo di coca diviso in due dosi.La polizia è entrata subito in azione fermando spacciatori ed acquirente. Proprio in zona stazione, solo nelle ultime due settimane, sono 5 le persone arrestate e 3 quelle denunciate dalla Squadra Mobile della Questura di Firenze per spaccio.

Inoltre nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha arrestato a Firenze un cittadino nigeriano di 27 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti del Commissariato San Giovanni lo conoscevano già per i suoi trascorsi proprio nell’ambito degli stupefacenti, così quando mercoledì pomeriggio lo hanno notato al telefono in via della Pergola, hanno deciso di procedere ad un controllo. Alla vista della pattuglia l’uomo ha deglutito frettolosamente qualcosa, mentre non molto lontano i poliziotti hanno rintracciato uno dei suoi clienti. Il 27enne è stato accompagnato in ospedale dove gli sono stati trovati all’interno del corpo ben 10 ovuli di eroina oltre ai 4 ingoiati prima del controllo (17 grammi complessivi). Durante le fasi dell’arresto la polizia è riuscita a rintracciare anche altri clienti del pusher che continuavano a chiamarlo sul telefonino per fissare appuntamenti per l’acquisto di droga.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: