Spagna: governo Sanchez bocciato dal parlamento, non raggiunge maggioranza assoluta

MADRID – Il premier incaricato Pedro Sanchez non è riuscito ad ottenere la maggioranza assoluta di 176 seggi per essere confermato alla guida del nuovo governo spagnolo. Il leader socialista ha ottenuto solamente 166 voti, con 165 contrari e 18 astenuti. Il risultato era ampiamente atteso. Martedì si terrà un nuovo voto, dove a Sanchez sarà sufficiente la maggioranza semplice dei voti per varare il nuovo esecutivo, frutto dell’accordo di coalizione con Podemos. In caso di successo, la Spagna uscirebbe finalmente dall’impasse politica nella quale si trova da lungo tempo, che ha portato a due elezioni nell’arco di un anno

bocciato, Governo, sanchez


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080