Il direttore elogia le sue politiche

Uffizi: nella top ten dei musei più visitati al mondo. Le dichiarazioni di Schmidt

di Redazione - - Approfondimento, Cronaca, Cultura, Economia

FIRENZE – «Con quasi 4,4 milioni di visitatori nel 2019 le Gallerie degli Uffizi di Firenze si collocano nella top ten mondiale dei musei più visitati».  Il direttore Eike Schmidt non perde ovviamente occasione per autoincensarsi e commenta i dati presentati oggi dal Ministero dei Beni culturali sull’andamento dei musei italiani, che confermano non solo gli Uffizi come primo museo nazionale ma lo pongono tra quelli più frequentati di tutto il pianeta.

«E’ il raggiungimento di un grande risultato che ci porta ai livelli della National Gallery of Art di Washington (4,404,212 visitatori nel 2018) e dell’Ermitage di San Pietroburgo (4,220,000 visitatori nel 2018)», aggiunge Schmidt, che spiega anche come la crescita degli Uffizi stia «proseguendo inarrestabile: questo grazie alle politiche di destagionalizzazione e decentramento dei flussi di presenze, miratia distribuire armonicamente i visitatori durante tutto il corso dell’anno. Abbiamo un incremento notevole in tutti i mesi della bassa stagione, mentre l’alta rimane stabile – sottolinea Schmidt – Non solo, rileviamo una particolare affluenza a Palazzo Pitti, vero scrigno di arte e storia, e al Giardino di Boboli, che, di pari passo con il suo restauro e rilancio in questi anni riprende sempre di più il suo antico fascino».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: