Skip to main content

BCE mantiene stabili requisiti e orientamento di capitale per le banche

EPA/FRANK RUMPENHORST

FRANCOFORTE – La Banca centrale europea ha pubblicato i risultati del processo di revisione e valutazione prudenziale (Supervisory Review and Evaluation Process, SREP) condotto nel 2019. I requisiti e gli orientamenti complessivi SREP in termini di capitale primario di classe 1 (Common Equity Tier 1, CET1) sono rimasti nel 2019 stabili al 10,6%, lo stesso livello registrato nel 2018. Il CET1 rappresenta il capitale di qualita’ piu’ elevata di una banca, costituito soprattutto da azioni ordinarie. I requisiti patrimoniali di secondo pilastro, fissati dall’autorita’di vigilanza per ogni banca, e gli orientamenti non vincolanti di secondo pilastro sono stati pari in media rispettivamente al 2,1%e all’1,5%, entrambi invariati rispetto all’anno precedente. Per la prima volta la BCE, allo scopo di migliorare la trasparenza,pubblica anche i dati aggregati per modello imprenditoriale e le informazioni per singola banca sui requisiti patrimoniali di secondo pilastro. In relazione al ciclo SREP in questione, 108 banche hanno acconsentito a tale comunicazione oppure hanno gia’divulgato i requisiti di secondo pilastro sui propri siti Internet.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741