Cosa fare di giorno e di sera

Week end 8-9 febbraio a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Primo piano, Spettacolo

Panorama Firenze (Foto FirenzePost)FIRENZE

La Nona di Beethoven con Canino e Ballista – Per la stagio degli Amici della Musica al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) sabato 8 alle 16 suonano Bomsori Kim, violinista coreana tra le più interessanti della sua generazione, il pianista polacco Rafał Blechacz. In programma un brano beethoveniano, la Sonata op. 12 n. 1, la Sonata n. 1 op. 13 di Fauré, la Sonata op. 9 di Karol Szymanowski (1904) e la Sonata per violino e pianoforte di Debussy, composta dall’autore poco prima di morire (1917). Bomsori Kim suona un violino Giovanni Battista Guadagnini del 1774 grazie alla Kumho Asiana Cultural Foundation. E per festeggiare alla grande Beethoven, domenica 9 alle 21, al Saloncino del Teatro della Pergola arriva il duo pianistico più famoso e inossidabile della storia della musica italiana formato da Bruno Canino e Antonio Ballista (nella foto), insieme da sessant’anni, punto di riferimento per i compositori della seconda avanguardia (Berio, Dallapiccola, Ligeti, Boulez, Cage, Stockhausen, Donatoni, Kagel). Agli Amici della Musica i due decani della tastiera proporranno l’opera somma beethoveniana, la «Sinfonia n. 9» di Beethoven nella trascrizione per due pianoforti fatta da Franz Lisztche ci impiegò ben sette anni. Lavoro di difficoltà estrema che richiede doti tecniche invidiabili, nervi saldi e massima concentrazione per mettere in risalto il complesso tessuto polifonico che compone il modello originario. Biglietti in vendita al Teatro della Pergola, presso il circuito regionale Box Office e online su www.ticketone.it

Isa Danieli e Giuliana De Sio – Al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) sabato 8 alle 20.45 e domenica 9 alle 15.45 Isa Danieli e Giuliana De Sio interpretano «Le Signorine» di Gianni Clementi, una commedia diretta da Pierpaolo Sepe. La voce del Mago è di Sergio Rubini. Un testo irriverente e poetico che evidenzia come la famiglia sia il luogo dove si può dare il peggio di noi, senza il rischio di perdere i legami più importanti. Durata: 2h, intervallo compreso. Biglietti da 13 a 37 euro. Biglietteria Via della Pergola 30, Firenze, 055.0763333, Dal lunedì al sabato: 9.30 / 18.30 – biglietteria@teatrodellapergola.com. Circuito BoxOffice Toscana e online

I concerti-aperitivo dell’ORT – Anche per il 2020 ripartono gli appuntamenti con i Gruppi da Camera dell’Orchestra della Toscana  presso la Sala della musica del Relais Santa Croce (via Ghibellina 87). Già esauriti tre concerti su quattro. Ad aprire la rassegna il domenica 9 alle 11 è l’Ensemble d’archi dell’ORT con “Il Barocco in Italia e non solo …”, un percorso musicale attraverso i brani dei più celebri compositori italiani, con un’aggiunta speciale di J.S.Bach con un evidente influenza dello stile vivaldiano. A indossare i panni di violino solista e concertatore, Chiara Morandi. Biglietto Concerto + aperitivo 10,00 euro (posto unico) acquistabile presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19); gli sportelli del circuito Box Office (+ prevendita) e online su www.teatroverdifirenze.it (+ prevendita). Si consiglia l’acquisto in prevendita, vista la limitata capienza della sala.

Musical sui Queen al Verdi – Al Teatro Verdi (via Ghibellina 99) sabato 8 alle 20.45 e domenica 9 alle 16,45 Barley Arts presenta «We Will Rock You. The Musical by Queen and Ben Elton». Lo spettacolo con i più grandi successi dei Queen è tra i musical più rappresentati al mondo. Alla prima edizione del 2009 a Milano erano presenti Brian May e Roger Taylor. Dopo 75 repliche e con oltre 100.000 spettatori, lo spettacolo tornerà in Italia in una veste tutta nuova. Prezzo intero euro 57,50/46/34,50.

Killer Queen alla FLOG – All’Auditorium FLOG W Live (Via M. Mercati 24/b,  apertura cancelli 21.30, ingresso 8 / 5 euro, www.auditoriumflog.comsabato 8 “Queen Night Party” coi Killer Queen, Tribute Band dal 1995 che fin dagli esordi ha dimostrato una marcia in più rispetto alle innumerevoli cover band della ormai leggendaria formazione di Freddie Mercury & Co., riconosciuta come tribute band ufficiale in Italia dal fan club ufficiale italiano dei Queen.

Il piccolo Principe al Puccini – KhoraTeatro ed ENTR’ARTe presentano «Il piccolo Principe», dal testo di Antoine de Saint-Exupéry; adattamento e regia di Italo Dall’Orto, alla sua nona stagione al Teatro Puccini (via delle Cascine 41) con il pilota Lorenzo Degl’Innocenti e il piccolo Principe Giovanni Bonaccorsi; coreografie Margherita Pecol Guicciardini e Deanna Losi; costumi Elena Mannini; scene: Armando Mannini; musiche originali Gionni Dall’Orto ed Erika Giansanti. Lo spettacolo si ispira fedelmente al testo e alle immagini del romanzo e restituisce al pubblico tutta l’ingenuità e il disincanto dell’opera letteraria accompagnando gli spettatori di ogni età in un bellissimo viaggio tra prosa, immagini ed emozioni. Età consigliata: dai 6 anni; durata 60 minuti. Biglietti: posto unico numerato € 18, ridotto under 14: € 13 (esclusi diritti di prevendita). Biglietti in vendita nel circuito regionale Box Office/Ticketone. Acquisto on line su www.teatropuccini.it. Informazioni: 055.362067 – 055.210804.

Orchestra Susuki al Maggio – Domenica 9 alle 18 Al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazzale Vittorio Gui) si esibisce l’Orchestra del Centro Musicale Suzuki di Firenze. Direttore: Domenico Pierini (spalla del Maggio). Insegnanti: Virginia Ceri, Andrea Tavani, Francesca Profeta, Elisabetta Sciotti, Emiliana Sessa, Francesca Giovannelli, Chiara Coppola, Elisa Magni. Musiche di Georg Friedrich Händel, Johann Sebastian Bach, Carl Philipp Emanuel Bach, Georges Bizet, Carl Maria von Weber. Posto unico euro 15, anche online

Disconnect <Code> – Un calendario di appuntamenti che investiga la centralità dei codici nella cultura tecnologica odierna: da quello binario alla base della rivoluzione informatica, passando per quello universale delle piattaforme digitali, fino ad arrivare alle nuove esplorazioni della musica generativa e della realtà virtuale. È Disconnect <Code>, la rassegna frutto della collaborazione fra Musicus Concentus e Disconnect Media, che prende il via sabato 8 alle 21.15 in Sala Vanni (Piazza del Carmine 14) col concerto in esclusiva nazionale di Meuko! Meuko!,  progetto solista di Pon:  rtista, performer e producer con base a Taipei.  Biglietto in prevendita 13 € + dp // Biglietto alla porta 20 €

Tutto Shakespeare in 90 minuti – Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303; Firenze) sabato 8 alle 21 La Macchina del Suono presenta «Le opere complete di William Shakespeare in 90 minuti (in versione abbreviata)» [«The Compleat Wrks of Wllm Shkspr (Abridged)»], di Adam Long, Jess Winfield e Daniel Singer, traduzione di Andrea Buzzi; uno spettacolo interpretato e diretto da Roberto Andrioli, Fabrizio Checcacci, Lorenzo Degl’Innocenti. Ingresso intero € 16, ridotto € 14 + d.p.; info 055/422.03.61 –  www.toscanateatro.it. PrevenditaTeatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it, Circuiti BoxOfficeToscana e Ticketone; on line www.boxofficetoscana.it – www.ticketone.it

Buy Wine alla Fortezza da Basso – BuyWine, in programma sabato 8 e domenica 9 alla Fortezza da Basso, è la più grande iniziativa commerciale per il settore vitivinicolo in Toscana; i vini toscani saranno protagonisti nella 10°edizione di questo appuntamento di riferimento con importatori da tutto il mondo. I produttori toscani, selezionati tramite bando regionale, potranno incontrare buyer internazionali provenienti da oltre 40 Paesi, grazie a un sistema di preselezione on line basato sulle preferenze reciproche, che garantisce un alto livello di soddisfazione.
Anteprime di Toscana è l’evento di presentazione delle nuove annate del vino dei Consorzi di Tutela dedicato esclusivamente ai giornalisti e agli operatori del settore. Info www.buy-wine.it

Fiera dell’elettronica al Tuscany Hall – Al Tuscany Hall (via Fabrizio de André angolo, Lungarno Aldo Moro, 3) sabato 8 e domenica 9 Fiera dell’elettronica: espositori da tutta Italia proporranno prodotti che spazieranno dai consumabili per pc (Dvd e Cd, cartucce per stampanti e kit di ricarica), periferiche, accessori per pc, lettori multimediali, apparecchiature radio, microcamere, articoli per spionaggio, lampade a led, telefonia anche con ricambi, ferramenta, batterie ricaricabili, giocattoli e gadget elettronici e tanto altro ancora. Tutta l’elettronica a prezzi low cost. Ingressp 6 / 5 euro.

Careggi in musica – Domenica 9 alle 10.30 alle 10.30, presso l’Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi a Firenze (Largo Brambilla 3, padiglione 3) per Careggi in Musica”, la stagione di musica in ospedale fondata da A.Gi.Mus. nel 1999 in collaborazione con Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi, recital pianistico di Eloisa Cascio. Musiche di Chopin, Schumann, Rachmaninov.

Vino al cinema – Un ricco programma di eventi in cui il vino incontra il cinema e l’architettura: sono queste alcune delle novità che portano a Firenze BuyWine (7-8 febbraio) e PrimaAnteprima (15 febbraio) con la rassegna cinematografica “Ciak and Wine” al Cinema La Compagnia  (via Cavour 50/r) e il convegno “L’architettura del vino nell’era dell’enoturismo” all’Auditorium di Sant’ Apollonia (via San Gallo 25).  Sette proiezioni a ingresso libero al Cinema La Compagnia a cura di Fondazione Sistema Toscana, intervallate da degustazione a cura dei sommelier FISAR dei vini dei Consorzi: Carmignano, Vino Chianti, Chianti Rufina, Vino Nobile di Montepulciano, Vino Vernaccia di San Gimignano (tutti i giorni dalle 20 alle 21 degustazioni con prenotazione obbligatoria via mail a info@cinemalacompagnia.it).

Florence Ice Village – Ai giardini della Fortezza, lato vasca, fino al 29 febbraio 2020 c’è Florence Ice Village: pista di pattinaggio su ghiaccio di 320 metri intorno alla vasca, mercatini, villaggio di Babbo Natale. Dalle 10 del mattino a mezzanotte. Col biglietto si hanno un paio di pattini a nolo e un’ora in pista.

Firenze Winter Park – Fino al 23 Febbraio 2020 nel giardino del Tuscany Hall (via Fabrizio de André angolo, Lungarno Aldo Moro, 3) c’è il Winter Park, aperto sabato e domenica dalle 10.30 alle 24. L’impianto è composto da una pista di pattinaggio principale “master” coperta di 18 metri x 38 metri e una pista “river” di 10 metri x 20 metri, sempre coperta, pensata per i più piccoli e per i principianti, sulla quale sarà possibile praticare l’Ice Stock uno sport della stessa famiglia del Curling adatto a grandi e piccini, che non richiede l’utilizzo dei pattini. Ristorante e tavola calda. Info 334 6035780

Mostre – Dal 5 febbraio al 5 aprile il Teatro della Pergola ospita la mostra a ingresso libero «Spettatori. Il Teatro della Pergola e il suo pubblico». Il 22 giugno 1718, in occasione del debutto dell’opera «Scanderberg» di Antonio Vivaldi, il Teatro della Pergola apriva le porte ai suoi primi spettatori paganti. Fino a quel momento infatti, a partire dalla sua inaugurazione avvenuta nel 1657, il teatro aveva ospitato solo spettacoli e celebrazioni riservate alla corte medicea e ai suoi invitati. Passati da poco i trecento anni da quel momento così significativo, la mostra rende omaggio all’elemento indispensabile dello spettacolo, lo spettatore, raccontando la sua evoluzione nel corso del tempo (con uno sguardo anche al futuro). All’interno del percorso espositivo il visitatore avrà l’occasione di scoprire le curiosità e gli aneddoti, le mode e le (cattive) abitudini del pubblico che frequentava il teatro fiorentino attraverso i documenti dell’archivio storico dell’Accademia degli Immobili, i costumi del Laboratorio d’Arte del Teatro della Pergola, le immagini d’epoca dell’Archivio Storico Foto Locchi, le illustrazioni di Francesco Zorzi e le installazioni multimediali di Space Spa. Dal martedì al venerdì dalle 15:30 alle 18:30 e, per i possessori dei relativi tagliandi di ingresso, anche in occasione degli spettacoli, dei concerti e delle visite guidate. Sono inoltre previste una serie di visite guidate di approfondimento sugli usi e costumi degli spettatori nelle diverse epoche.

In occasione delle celebrazioni per il Giorno della Memoria 2020, dal 27 gennaio al 23 febbraio, il Museo di Palazzo Vecchio accoglierà nella Sala dei Gigli l’installazione Il Muro Occidentale o del Pianto di Fabio Mauri, un progetto Museo Novecento OFF ideato e curato dal direttore artistico del Museo Novecento Sergio Risaliti.

A Villa Bardini c’è Enigma Pinocchio. Da Giacometti a La-Chapelle, mostra curata da Lucia Fiaschi e interamente dedicata alla creatura di Collodi, Pinocchio. Da Giacometti a La Chapelle, da Munari a Paladino, da Calder a Ontani, da McCarthy a Venturino Venturi. Fino al 22 marzo. Orario: tutti i giorni 10-19, chiuso lun Info: 055.20066233 www.villabardini.it

I dinosauri sono protagonisti di una grande e suggestiva mostra dal titolo Dinosaur Invasion, prorogata fino al 29 marzo in Viale Guidoni 206, accanto al Centro Sportivo Paganelli, noto anche come “le cupole” (zona Novoli-Olmatello). Organizzata in collaborazione con Firenze Pallanuoto e Liberi e Forti ASD (società cui andrà una parte degli incassi per l’efficientamento energetico dell’impianto sportivo), la mostra coinvolgerà non solo bambini, ma anche ragazzi e famiglie, grazie alla realizzazione di un parco giurassico a grandezza naturale che offrirà un’esperienza unica e dinamica di grande impatto: “l’invasione” vedrà protagonista infatti una trentina di dinosauri da osservare ciascuno nel proprio ambiente, ricreato con cura in 17 isole interamente scenografate. Ore: 9.30 – 19.30, dal lunedì alla domenica (chiusura biglietteria alle 18.30). Biglietti interi: € 13, ridotti: € 10, famiglia (4 persone): € 40, famiglia (5 persone): € 48; info e acquisto http://www.dinosaurinvasion.it/it/

La Collezione Roberto Casamonti allestita al Piano Nobile di Palazzo Bartolini Salimbeni (Piazza di Santa Trinita, 1), storico edificio rinascimentale opera di Baccio d’Agnolo, si rinnova totalmente con l’obiettivo di presentare e mettere a disposizione dei visitatori il fior fiore dell’ampia Collezione personale, raccolta dal noto gallerista fiorentino in 40 anni di appassionate ricerche.  www.collezionecasamonti.com

Uno sguardo sull’artista e il suo rapporto con il mondo femminile attraverso gli scatti di uno dei più affermati fotografi del Novecento: questo il tema scelto dalla città di Firenze per celebrare il genio del maestro spagnolo e del grande fotografo irlandese con l’esposizione “Picasso. L’altra metà del cielo. Foto di Edward Quinn”, in programma dal 30 novembre 2019 al 1° marzo 2020, presso il Museo Mediceo di Palazzo Medici Riccardi. La mostra, prodotta e organizzata da MetaMorfosi con il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze, è frutto dell’insolita amicizia che legò Picasso a Edward Quinn, come spiega il nipote ricostruendo il loro primo incontro avvenuto in Costa Azzurra: «“Lui, il ne me dérange pas”, (“non mi disturba”) racconta Picasso dopo che, il 23 marzo 1953, lo aveva fotografato per la prima volta durante il suo lavoro. Così Quinn divenne uno dei pochi fotografi a cui fu permesso di fotografarlo durante il lavoro e che era accettato nella sua vita privata». Una corposa serie di scatti realizzati in Costa Azzurra per circa vent’anni che raccontano un Picasso intimo e privato, svelando, in particolare, il suo complesso rapporto con l’universo femminile: il maestro è ritratto fra le sue donne, amanti e amiche, fra i suoi figli, frutto di molte passioni nel corso degli anni, ma anche fra i tanti amici e conoscenti che popolavano le sue tele così come le tavolate imbandite e le spiagge davanti al mare.

Fino al 29 febbraio Noi, neanche dannati, mostra di opere di Elena Mutinelli, curata da Vittorio Sgarbi e allestita negli spazi della galleria d’arte Etra Studio Tommasi, in via della Pergola 57. Nata dal sodalizio tra l’artista e Francesca Sacchi Tommasi, che ha seguito l’avvicendarsi delle opere e l’evoluzione dello stile nel tempo, Noi, neanche dannati propone una settantina di sculture che testimoniano la fragilità della figura umana con il rimpianto di un umanesimo perduto; al tempo stesso la gallerista presenta al pubblico il lato nascosto di un‘artista, attraverso un percorso di opere recentissime e di altre ancora inedite.

Saranno gli scatti di Margherita Verdi i protagonisti della mostra “Impronte”, in programma fino al 21 marzopresso fsmgallery, lo spazio espositivo della Fondazione Studio Marangoni (in via Sa Zanobi 19/r, ingresso libero). La mostra sarà visitabile (orari da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19 e sabato dalle 10 alle 13 o su appuntamento. Ingresso libero).

Negli spazi della Galleria Poggiali di Firenze (Via della Scala, 35/A e Via Benedetta, 3r) mostra di Luca Pignatelli “In un luogo dove gli opposti stanno”, curata da Sergio Risaliti, e che proseguirà fino all’8 febbraio 2020, con ingresso libero. L’esposizione, che si snoda attraverso una serie di opere collocate nei due spazi di via della Scala e di via Benedetta, propone lavori inediti, scavalcando la linea di demarcazione tra astratto e figurativo, tra citazione e arte povera.

Fino al 13 aprile a Prato c’è «Dopo Caravaggio. Il Seicento napoletano nelle collezioni di Palazzo Pretorio e della Fondazione De Vito», organizzata dal Comune di Prato e curata da Rita Iacopino e Nadia Bastogi. Diciannove opere che raccontano l’influenza della pittura di Caravaggio su alcune delle personalità più rilevanti della scena artistica napoletana del XVII secolo; info e prezzi sul sito di Palazzo Pretorio

Fino al 26 aprile al PALP Palazzo Pretorio Pontedera (piazza Curtatone e Montanara 1) c’è la mostra «Arcadia e Apocalisse. Paesaggi italiani in 150 anni di arte, fotografia, video e installazioni», ideata e curata da Daniela Fonti e Filippo Bacci di Capaci e promossa dalla Fondazione per la Cultura Pontedera, dal Comune di Pontedera, dalla Fondazione Pisa, con il patrocinio e il contributo della Regione Toscana. La mostra ha l’obiettivo di indagare il modo in cui il paesaggio è stato percepito e rappresentato artisticamente dal 1850 fino ai giorni nostri, mettendo in luce quelli che sono stati i cambiamenti in materia di estetica e di codici rappresentativi e cercando al contempo di sensibilizzare la coscienza dei visitatori sul tema del degrado ambientale.

Al Palazzo Blu di Pisa è in corso Maestri del Futurismo. Le opere più significative del Futurismo, movimento artistico nato ufficialmente nel 1909 col Manifesto di Marinetti, si ritrovano nella mostra curata da Ada Masoero. Fino al 9 febbraio 2020.

A Livorno nel museo della città in piazza del Luogo Pio mostra Modigliani e l’avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre nel centenario della morte di Modigliani; l’esposizione porta nella città che diede i natali al maestro 122 opere, fra cui 14 dipinti e 12 disegni di Modì. Ci sono dipinti e disegni appartenuti ai due collezionisti, Netter e Alexandre, che lo hanno accompagnato e sostenuto nella sua vita, e un centinaio di opere di artisti con cui aveva fatto amicizia come Maurice Utrillo, André Derain, Chaïm Soutine, la stessa compagna Jeanne Hébuterne, e altri come Suzanne Valadon, Moïsee Kisling, Maurice de Vlaminck. Fino al 16 febbraio 2020.

CALENZANO (FI)

Una vita familiare sospesa, stravolta per la misteriosa sparizione del figlio. E i suoi… ritorni. Dopo il debutto a Intercity Festival, sabato 8 e domenica 9 alle 21.15 al Teatro Manzoni / Teatro delle Donne di Calenzano (via Mascagni 18) lo spettacolo “Ritorni” del drammaturgo norvegese Fredrik Brattberg, la regia di Fabio Mascagni, traduzione di Cristina Falcinella, con Roberto Gioffré, Vania Rotondi, Simone Iosue. Pure all’interno di un evento assolutamente drammatico domina l’ironia, in un altalenarsi di emozioni che alla fine diventa routine. Sull’apertura funerea da dramma familiare intimo, presto s’insinua una comicità grottesca fino alla commedia dell’assurdo con toni da farsa lugubre. Biglietti da 5 a 13 euro. Prevendite nei punti Box Office Toscana e online su Ticketone. Info e prenotazioni tel. 335.1002886 / 055.8877213 – www.teatrodelledonne.com

CAMPI BISENZIO (FI)

Al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante, 23) sabato 8 alle 21, per la rassegna “A mano a mano”, la Compagnia I Pinguini mette in scena «La visita della vecchia signora» di Friedrich Dürrenmatt, regia di Pietro Venè. Affacciandosi virtualmente sulle strade della cittadina di Gullen il pubblico sarà spettatore e allo stesso tempo parte in causa del dramma, perché con la comunità in scena condivide istinti e passioni, e come loro è vittima della stessa crisi economico, sociale e etica, ed è pavidamente parte di un gruppo in cui ci sarà sempre qualcun altro a prendere l’iniziativa. Biglietti: 25 platea, 22 palco I ordine, 18 palco II ordine. Per ulteriori informazioni www.teatrodante.it.

ANTELLA – BAGNO A RIPOLI (FI)

Al Teatro Comunale Antella (Via Montisoni 10, Bagno a Ripoli) sabato 8 alle 21 torna il ciclo “I Capolavori”, a cura di Riccardo Massai, che quest’anno dedica un omaggio a Gustave Flaubert (1821-1880), a 140 anni dalla morte, con la lettura di «Madame Bovary». Apparso a puntate sulla “Revue de Paris” nel 1856 e integralmente un anno dopo, il romanzo incontrò subito un grande successo di pubblico, anche per il clamore del processo a cui il suo autore, incriminato per oltraggio alla morale e alla religione, fu sottoposto. La lettura, in tre puntate, è affidata a sei interpreti: Lucrezia Guidone, premio Ubu 2012 come migliore attrice under 30, e Ivan Alovisio (sabato 8 febbraio), Alessandra Bedino e Rosario Campisi (sabato 15), Daria Deflorian, premio Ubu 2012 come miglior attrice protagonista, e Antonio Tagliarini (sabato 29). Intero 10 euro/ridotto 7 euro (under 14 e over 65, Soci Coop Firenze, Carta dello Studente, Iscritti ai laboratori Archètipo).

CARNEVALE IN MUGELLO

A Borgo San Lorenzo e a Dicomano domenica 9 feste di carnevale in centro.

VITOLINI (FI)

A Vitolini (Vinci) ogni domenica alle 14.30 c’è il Carnevale dei bambini, con carri allegorici e giochi.

PRATO

Sabato 8 alle 19.30 e domenica 9 alle 16.30 al Teatro Metastasio Luca De Fusco porta in scena la sua versione de «La tempesta» di Shakespeare. Il regista campano rilegge il dramma seguendo la chiave del filosofo e critico letterario francese Renè Girard: nel suo saggio intitolato “Shakespeare: il teatro dell’invidia”, Girard sostiene che tutta la trama de La Tempesta sia frutto della mente del mago Prospero. Una tempesta interiore dunque, una burrasca onirica, un tumulto dell’anima che il regista sceglie di ambientare fra le pareti di una gigantesca biblioteca, luogo di per sé magico, “isola” di pace popolata da tanti personaggi misteriosi e affascinanti. Da questa fortezza di carta Prospero, che in scena vivrà con la voce possente e l’interpretazione di Eros Pagni, tesse con la fantasia creatrice del demiurgo le trame dell’intera vicenda mentre a Gaia Aprea è affidato il duplice ruolo di Ariel, lo spirito dell’aria e Calibano,lo schiavo deforme figlio di una strega. Prospero, spodestato dal ducato di Milano, dopo essere naufragato su un’isola deserta dove ha vissuto per dodici anni con la figlia Miranda, il selvaggio Calibano e lo spirito Ariel, dà fondo ai suoi incantesimi per vendicarsi del re di Napoli e del fratello Antonio, colpevoli di avergli usurpato il titolo. Il regista napoletano trasforma tutto ciò (complice l’uso delle tecnologie e di proiezioni) in un addio al Novecento spodestato dal terzo millennio che ne nega i valori fondativi. Biglietti da 15 a 28 euro, info Teatro Metastasio, 0574 608501.

Metjazz Off domenica 9 alle 11 presso la Scuola di Musica Verdi si esibirà il pianista, compositore, improvvisatore Alessandro Giachero, artista che ha fatto tesoro delle aperture stilistiche del jazz contemporaneo, grazie anche alle collaborazioni stabili con William Parker e Anthony Braxton e con altri grandi improvvisatori italiani, su tutti, più di recente, il clarinettista Marco Colonna. Ingresso 5 euro, info Teatro Metastasio, 0574 608501.

PISTOIA

Al Teatro Manzoni di Pistoia, in esclusiva per l’area metropolitana, sabato 8 alle 21 e domenica 9 alle 16 il grande Umberto Orsini in «Il costruttore Solness», da Henrik Ibsen; uno spettacolo di Alessandro Serra con Lucia Lavia, Renata Palminiello, Pietro Micci, Chiara Degani, Salvo Drago, Flavio Bonacci. Compagnia Umberto Orsini / TSU Teatro Stabile dell’Umbria; durata: 1 ora e 45 minuti (senza intervallo). Prevendita biglietteria Teatro Manzoni (Corso Gramsci, 127 – Pistoia) 0573 991609 – 27112, solo sabato dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19; anche online

VIAREGGIO (LU)

Sono sei i Corsi Mascherati del Carnevale di Viareggio 2020 in programma dal 1 al 25 febbraio. Novità assoluta: la sfilata notturna di giovedì 20 febbraio, per festeggiare il Giovedì Grasso. Il Carnevale di Viareggio 2020 inizierà sabato 1 alle 16 con la cerimonia di inaugurazione, l’alzabandiera e il primo Corso Mascherato. I carri allegorici torneranno a sfilare sui Viali a Mare domenica 9, sabato 15, giovedì 20, domenica 23 e martedì 25 febbraio per il gran finale con la proclamazione dei vincitori e lo spettacolo pirotecnico di chiusura.

PISA

𝐒𝐚𝐛𝐚𝐭𝐨 𝟖 alle 21 al Teatro Verdi (via Palestro 40) in scena «Io, Don Chisciotte» del Balletto di Roma, con la coreografia e la regia di Fabrizio Monteverde.

Domenica 9 alle 21.30 al Teatro Lumière Gianluca Petrella Cosmic Renaissance. Mirco Rubegni: tromba, Gianluca Petrella: trombone, Blake Franchetto: basso elettrico, Federico Scettri: batteria, Simone Padovani: percussioni. Progetto di Petrella ispirato alla musica di Sun Ra, col quale ha già inciso tre lavori. Un progetto in cui il trombonista, da sempre refrattario alle etichette, veste di nuovo i panni dello skipper intergalattico per turisti degli altri pianeti. Cosmic Rainaissance fa dimenticare le convinzioni del jazz più compiuto per  prender appunti per nuove rotte da tracciare sulla cartografia afrofuturista.

LARDERELLO – POMARANCE (PI)

Petra Magoni e Ferruccio Spinetti sono al Teatro Florentia di Larderello domenica 9 alle 21.15 con lo spettacolo musicale «Turandò», rivisitazione in chiave moderna della celebre opera di Giacomo Puccini. Biglietti: intero 10€, ridotto 8€. Prevendita su liveticket.it e presso le biglietterie dei teatri di Pomarance. Info e prenotazioni officinepapage.it.

NEVE IN TOSCANA

In tutti i comprensori, dalla Lunigiana all’Amiata, sono tornati a funzionare i cannoni per la produzione di neve. L’Abetone (www.multipassabetone.it) si presenta con 10 impianti aperti su 17 e con i collegamenti tra le zone Ovovia/Val di Luce e Ovovia/Pulicchio agibili sci ai piedi. Sono possibili ulteriori aperture di impianti e piste da domani venerdì 7 febbraio. Buone condizioni anche alla Doganaccia (www.doganaccia2000.it), dove sono aperti 3 impianti su 4, con lo Skilift Campo scuola al servizio delle piste 1 e 2, che vede in questi giorni la presenza di molte scuole della nostra Toscana.  Tempo di sci per le scuole anche al Casone di Profecchia in Garfagnana (www.centroturisticoilcasone.it): anche qui grazie all’innevamento programmato e alla tenacia degli addetti della stazione è in funzione il Campo scuola. Si scierà nel fine settimana anche a Zeri in Lunigiana (www.zumzeri.eu), dove sarà aperto il Campo scuola. Cannoni a pieno ritmo infine anche sull’Amiata (www.amiataneve.it), dove per il fine settimana è in programma la riapertura dei Campi scuola. Appuntamenti Molti gli appuntamenti previsti nel fine settimana, anche all’insegna del #nonsolosci.  All’Abetone la sera del 7 e dell’8 febbraio la pista Selletta sarà aperta per la risalita degli sci-alpinisti (@infovaldiluce); sarà aperto il Rifugio Selletta, che si potrà anche raggiungere con le ciaspole per un aperitivo in quota (www.weloveabetone.it). Per chi non scia ci sarà poi la possibilità sabato mattina di provare il Nordic Walking con destinazione Foce al Giovo e anche l’emozione di discese con le Fat Bike. E poi si avvicina San Valentino: Explora Outdoor proprio per il 14 febbraio propone alle coppie  «Un amore di Ciaspolata», mano nella mano alla scoperta dei boschi (www.exploraoutdoor).  Alla Doganaccia confermata anche per questo sabato 8 febbraio lo sci in notturna a partire dalle ore 18.00. E’ stata invece rimandata al prossimo 23 febbraio la prevista Ciaspolata della Garfagnana, che era in programma a Careggine questo fine settimana.

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: