Anche le monache si modernizzano

Coronavirus: le monache di clausura pregano su Facebook

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Salute e benessere


ANSA/CLAUDIO PERI

CITTA’ DI CASTELLO (PG) – Blindate in monastero per la clausura e per l’emergenza coronavirus, le monache di clausura del monastero di Santa Veronica Giuliani a Città di Castello hanno deciso di sbarcare su Facebook per dare man forte alla preghiera anti pandemia. Carissimi fratelli e sorelle, in questo tempo difficile in cui anche noi abbiamo dovuto chiudere tutto per l’emergenza sanitaria, abbiamo deciso di aprire un’altra porta. Crediamo che la preghiera e la testimonianza silenziosa, fecondano il cammino della chiesa. Tuttavia abbiamo anche bisogno di parole condivise che possano aprire alla speranza. Siamo tutti davvero sulla stessa barca, e se anche essa è sbattuta dalle onde, non siamo soli a decidere del nostro futuro. Le sorelle cappuccine”, annuncia la badessa madre Giovanna a nome delle sette sorelle. Le monache sono di vita interamente contemplativa e seguono la regola di santa Chiara d’Assisi, secondo la riforma intrapresa dalla venerabile Lorenza Longo nel 1535. Qui visse santa Veronica Giuliani, grande mistica, che dal 1677 al 1727 si offrì per la gloria di Dio e per la salvezza dei fratelli. Nel secolo scorso il monastero è stato scelto come sede della nascente Federazione delle cappuccine e come centro formativo della vita cappuccina».

Tag:, , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: