Dal Centro di coordinamento dei Viola club

Fiorentina, lettera dei tifosi: «Fate fare lo stadio a Commisso. Per il bene di Firenze e di tutti»

di Sandro Bennucci - - Cronaca, Cultura, Economia, il Blog di Sandro Bennucci, Politica, Primo piano, Sport

FIRENZE – Scende in campo Firenze, quella dei tifosi della Fiorentina, che amano la squadra ma anche la città. L’Associazione Centro coordinamento Viola cub scrive una lunga lettera al presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ma si tratta di un documento che vuol essere soprattutto un segnale alla politica. Basta con i giochini di prestigio.Serve lo stadio: uno nuovo o una ristrutturazione del Franchi senza vincoli. Ecco il testo: «Se chi di dovere non mette in condizione Rocco di fare lo stadio, vuol dire che non dà la possibilità alla Fiorentina di capitalizzarsi e quindi accrescere di valore, ma soprattutto ai fiorentini di vedere aumentare i posti di lavoro disponibili. E’ un’occasione che Firenze non può perdere. Se questa occasione non viene colta vuol dire che non si lavora per
il bene della Fiorentina e di Firenze, che si stanno facendo degli errori che devono essere corretti».

L’Associazione Centro di Coordinamento Viola club parla della possibilità di costruire un nuovo stadio da parte dell’attuale proprietà del club gigliato. Come viene ricordato nella stessa lettera, «non potendo convocare riunioni straordinarie, procederemo con l’aiuto della tecnologia a consultare velocemente il nostro corpo sociale che con l’arrivo della nuova proprietà ha avuto una crescita esponenziale. Raramente prendiamo posizione in modo così netto perchè i nostri affiliati, come più volte sottolineato, hanno pensieri diversi e trovare una posizione comune, univoca, non è mai stato facile, ma sicuramente su una cosa tutti i Viola Club concordano, ovvero sul fatto che finchè Rocco farà il bene della Fiorentina, noi saremo con lui, senza se e senza ma».

Ecco, i tifosi viola sono scesi in campo. Ora la politica non faccia più giochini. E anche il sorvintendente Pessina non faccia un passo avanti e due indietri. Pochi giorni fa, proprio su Firenze Post, disse di temere di ritrovarsi con uno stadio scatolone vuoto. E allora la strada c’è: si diano le autorizzazioni necessarie, appunto senza se e senza ma, senza quei provvedimenti dove i burocrati amano scrivere … visto… considerato… rivisto… riconsiderato. Che si chieda il progetto, lo si approvi e si parta. Tutta Firenze, e non soltanto gli appassionati tifosi del Centro di coordinamento, aspettano un via libera. Che deve arrivare subito, anche per ridare una spinta allo sviluppo di un territorio, Firenze e la Toscana, che sta boccheggiando dopo il lockdown da coronavirus.

Tag:, , , , ,

Sandro Bennucci

Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: