L'avvertimento della polizia postale

App Immuni: già in atto truffe online, l’allarme e i consigli della Polizia postale

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia

ROMA – Neanche il tempo della pubblicazione e della fruibilità sugli store Apple e Android che l’app “Immuni”, l’applicazione voluta dal Governo con l’intento di limitare la diffusione dal contagio e consentire agli utenti di telefoni cellulari di ricevere notifica di eventuali esposizioni al Coronavirus, che è già subito finita nel mirino dei truffatori telematici. A segnalarlo la Polizia Postale sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” che con un nuovo post comunica il pericolo di un nuovo virus che sfrutta un dominio del tutto identico a quello della Federazione Ordine dei Farmacisti Italiani per installarsi nei nostri dispositivi e dispensa alcuni consigli.

Di recente infatti, denuncia la Polizia postale, è stata lanciata una massiva attività di cybercrime con email di phishing contenenti ransomware. Il #virus #trojan, chiamato FuckUnicom, sfruttando l’occasione del codice IMMUNI, rilascia un file .exe attraverso un dominio del tutto identico a quello della Federazione Ordine dei Farmacisti Italiani che, una volta eseguito, visualizza la mappa dei contagi ad imitazione di quella ormai celebre della Johns Hopkins University e avvia il processo di cifratura.
Successivamente sul pc delle vittime compare la richiesta di riscatto in Bitcoin e le istruzioni di pagamento.
CONSIGLI:
• Non procedere mai ad alcun pagamento, anche perché non è certo che sia restituito il materiale criptato;
• tenere sempre aggiornato il sistema operativo del proprio pc;
• installa un buon antivirus o antimalware;
• effettuare con scadenza ravvicinata il backup dei dati presenti nel proprio supporto informatico al fine di evitare la perdita degli stessi;
• fare attenzione alle e-mail che arrivano “non attese”, evitando di aprire file allegati o seguire link indicati;
• cestinare le e-mail sospette.

Se sei in difficoltà o hai bisogno di aiuto scrivici su:
www.commissariatodips.it/segnalaz…/segnala-online/index.html

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: