San Gimignano: Il Duomo (con opere del Ghirlandaio) riapre alle visite venerdì 12 giugno

Il Duomo di San Gimignano

SAN GIMIGNANO (SIENA) – Anche il Duomo di San Gimignano archivia il coronavirus. Da venerdì 12 giugno (ad eccezione dei mercoledì e giovedì, dalle ore 11:00 alle 17:30 domenica dalle 12:30 alle 17:30),  il Duomo riaprirà al pubblico. Le sue pareti sono interamente coperte da affreschi che raccontano le Storie del Nuovo e del Vecchio Testamento dipinte da illustri pittori della scuola senese del XIV secolo.

Sulla parete destra è possibile ammirare un ciclo di affreschi del Nuovo Testamento, capolavoro di Lippo e Federico Memmi. Sulla parete di sinistra sono narrate le Storie del Vecchio Testamento, realizzate nel 1367 da Bartolo di Fredi. Nel Duomo è inoltre possibile ammirare un gioiello del Rinascimento, la Cappella di Santa Fina, ove hanno lavorato insieme tre artisti fiorentini di grande fama: un architetto, Giuliano da Maiano, uno scultore, Benedetto da Maiano e un pittore, Domenico Ghirlandaio. La riapertura del Duomo di San Gimignano è stata resa possibile grazie all’applicazione di tutti i protocolli di sicurezza.

Benedetto da Maiano, coronavirus, Duomo di San Gimignano, Ghirlandaio, Giuiano da Maiano, riapertura


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080