Prato: 13 arresti per frode nelle pubbliche forniture di mascherine

PRATO – Dallo sfruttamento del lavoro alle frodi nelle pubbliche forniture di mascherine chirurgiche: 13 arresti in flagranza, 90 clandestini individuati e milioni di mascherine sequestrate. E’ il bilancio di un’operazione tuttora in corso della guardia di finanza di Prato che vede coinvolte ditte cinesi della città toscana riconvertite alla produzione di Dpi destinati alla Protezione civile e alla centrale acquisti per la sanità per conto della Regione Toscana entrambe parti lese nelle indagini coordinate dalla procura pratese.

appalti, cinesi, Forniture, Mascherine

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080