La pandemia causa aumento di rifiuti

Firenze: cumuli di guanti di plastica sul marciapiede e escrementi di cani, l’inciviltà regna sovrana

di Redazione - - Approfondimento, Cronaca, Focus, Reportage, Top News

FIRENZE – Nella sua passeggiata mattutina per recarsi a fare la spesa il nostro cronista si imbatte spesso in esempi d’inciviltà dei cittadini, ma stamani il cumulo di guanti gettati sul marciapiedi di fronte all’Esselunga di via Masaccio aveva del clamoroso. Le foto sono eloquenti. Diciamo subito che l’esercizio commerciale mette a disposizione del clienti recipienti all’uscita per gettare guanti e mascherine usate, quindi nessun rimprovero può esser fatto ai gestori. Sono i clienti che disseminano per terra i residui degli strumenti di protezione, anche per il fatto che non ci sono abbastanza cestini per i rifiuti nelle vicinanze. La situazione documentata era quella delle 8,30 della mattina. Alle 12 è poi passato l’addetto di Alia a ripulire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma non solo guanti gettati per terra. Anche i padroni di cani che al mattino escono per fare il bisognino lasciano gli escrementi delle bestiole per terra sul marciapiedi, per la delizia dei pedoni che debbono fare slalom per evitarli. Niente da rimproverare alle innocenti bestiole, ma ai padroni sì.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: