Pubblica amministrazione: più pensionati che lavoratori entro il 2021

ROMA – Tutto fa pensare che presto nella Pubblica Amministrazione gli ‘ex’ oltrepasseranno i lavoratori in servizio. «Entro il 2021 la P.A italiana potrebbe avere più pensionati che dipendenti».

E’ questo lo scenario disegnato nella ricerca che apre il Forum Pa di quest’anno. La causa del sorpasso? Il continuo calo del personale e – si spiega – un equilibrio fra ingressi e uscite che, nonostante lo sblocco del turnover, non è ancora stato raggiunto. A fronte di 3,2 milioni di impiegati i pensionati sono già 3 milioni, viene fatto notare. Un numero in crescita costante e destinato a salire perché i ‘pensionabili’ oggi sono molti. Inoltre, l’uscita anticipata,  è stata “parzialmente accelerata da Quota 100. Nella Pubblica Amministrazione sono 540 mila i dipendenti che hanno compiuto 62 anni di età, pari al 16,9% del totale, mentre in 198 mila hanno maturato 38 anni di anzianità. Così lo studio che apre la nuova edizione del Forum Pa. Praticamente ci troviamo con una P.A dove un lavoratore su sei è over62.

dipendenti, pensionati, pubblica amministrazione

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080