Firenze: ecco il programma de «La città dei lettori» 2020

FIRENZE – È stato presentato il programma della terza edizione de «La città dei lettori». La rassegna, ideata e curata dall’Associazione Culturale Wimbledon con la direzione di Gabriele Ametrano e dedicata ai libri, alla letteratura e, soprattutto, a chi ne fruisce, si terrà dal 27 al 30 agosto a Villa Bardini a Firenze, con un’anteprima alla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo (24-25 luglio) e la chiusura alla Biblioteca Civica di Calenzano (4-5 settembre) per 40 incontri dal vivo con oltre 30 ospiti. Tra i protagonisti, Sandro Veronesi, due volte Premio Strega, Nicola Piovani, Linus, Stefania Auci, Corrado Augias, Melania G. Mazzucco, Lidia Ravera, Franco Arminio, Simonetta Fiori, Jonathan Bazzi, Vanni Santoni, Marta Barone, Chiara Valerio e molti altri.

Un’edizione messa in difficoltà dalla pandemia, ma fortemente voluta dagli organizzatori che la hanno integralmente ripensata per consentirne la fruizione nel rispetto delle norme anti-covid fra tour letterari, laboratori e approfondimenti su letteratura, cinema e musica in una delle più belle ville storiche di Firenze, tutti rigorosamente dal vivo.

Non mancheranno gli ormai noti Talk a Villa Bardini, un progetto di Fondazione CR Firenze e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, con un’intera giornata dedicata al Premio Strega, organizzata con la collaborazione della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, gli approfondimenti sul viaggio con l’esperienza di Ulisse Fest di Lonely Planet, i tour letterari alla scoperta di scrittori e artisti in collaborazione con Unicoop Firenze, la terza edizione del Florence Book Party e gli appuntamenti dedicati ai ragazzi, curati da Teresa Porcella.

La parola d’ordine di questa edizione è Librellione, un neologismo che indica la ribellione alle brutture del mondo attraverso la letteratura.

Torna alla Città dei Lettori il Premio Strega con vincitore 2020 Sandro Veronesi e col vincitore del Premio Strega Giovani, Daniele Mencarelli.

Anche quest’anno Villa Bardini ospiterà il Florence Book Party, come pure gli incontri dedicati ai ragazzi e molte altre iniziative che sono diventate un appuntamento fisso per chi ama la lettura e lo scambio di idee.

Spiega il direttore artistico Gabriele Ametrano: “Non è iniziato facilmente questo 2020, ma la nostra passione non ci ha mai abbandonato. #ILettoriNonSiFermano è stato il nostro motto nel momento più difficile e scoraggiante, e oggi vogliamo sottolineare la vostra e la nostra forza nell’aver creduto che tutto potesse andar bene. La cultura è incontro, dibattito e crescita. Ed è questa la nostra proposta per la ripartenza. Siamo convinti che quello dell’organizzatore culturale sia oggi anche un ruolo sociale. Per questo abbiamo la responsabilità di esserci e di dare un segnale di rinascita in questo momento difficile per tutto il comparto culturale e editoriale. Lo dobbiamo a voi lettori, agli autori e alle realtà che ci sostengono. Lo dobbiamo alla comunità che ama leggere e immergersi nella cultura. Ce lo dobbiamo, se vogliamo vivere La città dei lettori!”.

L’avvio degli eventi, il 24 luglio ad Arezzo alla Casa Museo Ivan Bruschi, sarà con Il Milione di Marco Polo riscritto da Maria Bellonci (Mondadori), libro simbolo del viaggio presentato da Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci (ore 18.30, appuntamento in collaborazione con Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron). Il 25 luglio, invece, il direttore di Lonely Planet Italia Angelo Pittro racconterà Italia on the road, guida alla scoperta degli itinerari attraverso un’Italia inedita per ritrovare i luoghi della rinascita nella sua bellezza architettonica nelle splendide coste e nei suoi parchi nazionali selvaggi, dopo il difficile periodo di emergenza sanitaria (ore 18.30, appuntamento in collaborazione con Lonely Planet Italia e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron). Ai presenti, verrà regalata la guida Lonely Planet, Italia on the road, edita da EDT (fino ad esaurimento scorte).

Dal 27 agosto, riflettori puntati su Villa Bardini per il festival: si parte con Cristiana Pedersoli e il suo BUD, un gigante per papà (Giunti), tra avventure e passioni della vita smisurata del grande attore e padre Bud Spencer (ore 18, Belvedere) seguita da Simonetta Fiori con La testa e il cuore (Guanda), trenta storie di coppie indimenticabili (ore 19, Terrazza). La prima giornata si chiude con Stefania Auci e il bestseller I leoni di Sicilia (Editrice Nord), sulla saga della famiglia Florio per un viaggio nella storia della penisola italiana (ore 20, Belvedere).

Il 28 agosto, giornata interamente dedicata al Premio Strega in collaborazione con Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, nell’ambito del progetto Talk a Villa Bardini. Alle 17 sulla terrazza, Marta Palazzesi, autrice di Nebbia (Il Castoro) e Sante Bandirali, traduttore del libro Una per i Murphy (Uovonero Edizioni) di Lynda Mullaly Hunt, incontreranno i più giovani per il Premio Strega Ragazze e Ragazzi. Seguiranno l’appuntamento  con Daniele Mencarelli, autore del libro Tutto chiede salvezza (Mondadori) e vincitore del Premio Strega Giovani (ore 18, Belvedere) e Melania G. Mazzucco in conversazione con Stefano Petrocchi su L’architettrice (Einaudi), ultimo e importante lavoro narrativo in cui torna alle sue passioni di sempre: il mondo dell’arte e il romanzo storico (ore 19, Terrazza). La giornata si chiude con Sandro Veronesi, autore de Il colibrì (La Nave di Teseo), vincitore della LXXIV edizione del Premio Strega (ore 20, Belvedere).

Il 29 agosto si inizierà alle 10.30 alla Limonaia con Vanni Santoni per il laboratorio La scrittura non si insegna, sull’omonimo libro edito da Minimum Fax. Alle 18, appuntamento al Belvedere con Riccardo Falcinelli, art director per alcune tra le maggiori case editrici italiane, su L’immagine dei libri. E ancora, l’atteso incontro con Linus e Fino a quando (Mondadori), libro nel quale il celebre speaker ipotizza il suo ultimo giorno a Radio Deejay (ore 19, Terrazza, appuntamento In collaborazione con l’Associazione Culturale Edera). In chiusura, Corrado Augias accompagnerà il pubblico attraverso il suo ultimo volume Breviario per un confuso presente (Einaudi), un viaggio letterario attraverso Spinoza e Montaigne (ore 20, Belvedere).

Protagonisti dell’ultima giornata a Villa Bardini, il 30 agosto, A proposito di niente. Autobiografia di Woody  Allen (La nave di Teseo) con critici cinematografici che si confronteranno sul personaggio Woody Allen, (ore 18, Belvedere); Marta Barone e Città sommersa (Bompiani), la storia di un padre attraverso le scoperte della figlia (ore 19, Terrazza); il premio Oscar Nicola Piovani con La musica è pericolosa (Rizzoli) si racconta al pubblico (ore 20, Belvedere).

Gli appuntamenti proseguiranno a settembre alla Civica Biblioteca di Calenzano: si parte venerdì 4 con Letture ad alta voce, omaggio a Gianni Rodari in collaborazione con Centro Iniziative Teatrali di Campi Bisenzio (ore 16, sala bambini). Spazio poi a Jonathan Bazzi e il suo Febbre (Fandango) nella sestina dello Strega (ore 17, cavea); Lidia Ravera e l’ultimo Tempo con bambina (Bompiani), percorso autobiografico alla ricerca del tempo (ore 18, cavea); Franco Arminio e il nuovo La cura dello sguardo (Bompiani) diario che il poeta ha redatto, esplorando l’Italia palmo a palmo, auscultando il mondo circostante (ore 19, cavea). Chiuderanno la rassegna il 5 settembre Vanni Santoni con il laboratorio La scrittura non si insegna, (ore 10.30, sala polivalente) e Letture ad alta voce, omaggio a Gianni Rodari sempre in collaborazione con Centro Iniziative Teatrali di Campi Bisenzio (ore 11, sala bambini).

Per ulteriori informazioni www.lacittadeilettori.it

festival, Firenze, La Città dei Lettori, letteratura, premio strega, villa bardini

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080