L'ira del Governatore

Grosseto: vandali incendiano stele che ricorda partigiani. La condanna di Rossi

di Redazione - - Cronaca, Politica

GROSSETO – Vandali incendiano a Grosseto una stele che ricorda i partigiani uccisi. L’episodio è accaduto nella notte. «Un gesto – commenta il presidente della Toscana, Enrico Rossi – che offende: un oltraggio alla memoria di chi si è battuto per garantire a tutti noi la libertà di cui godiamo. La condanna non può che essere ferma e mi auguro che le forze dell’ordine possa velocemente individuare gli autori di un atto assolutamente esecrabile».
Il fuoco è stato appiccato da ignoti alla corona di allora posta sotto la lapide che a Porta Vecchia ricorda il martirio di sei partigiani durante la Resistenza, nel centro storico della città, lungo le mura medicee. Il monumento ricorda lo scontro a fuoco che una colonna tedesca in ritirata, il 15 giugno 1944, ingaggiò con i partigiani che già controllavano la città, il primo capoluogo di provincia liberato dopo Roma. Sei partigiani morirono.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: