Omicidio di via Rocca Tedalda: arrestato il presunto responsabile

La Squadra Mobile è risalita al rapinatore grazie alla targa dell'auto con cui è fuggito

La Squadra Mobile è risalita al rapinatore grazie alla targa dell'auto con cui è fuggitoFIRENZE – C’è un indiziato di reato per l’omicidio di Fulvio Dolfi, 62 anni, avvenuto in via Rocca Tedalda il 16 luglio. Il giudice ha convalidato il fermo. Il cadavere di Dolfi venne trovato nella sua abitazione di Firenze, al secondo piano di una palazzina di edilizia popolare. A chiedere l’intervento dei vigili del fuoco e dei soccorsi erano stati i vicini di casa non vedendo l’uomo da alcuni giorni. Il corpo di Dolfi era stato straziato da una ventina di coltellate, soprattutto all’addome ma anche alla gola e alle spalle.

Dolfi aveva un passato con precedenti penali per droga e rissa finendo anche in carcere. Le indagini della squadra mobile della questura, diretta da Antonino De Santis, sono arrivate ad individuare il presunto autore dell’omicidio, appunto con il fermo convalidato dal gip del Tribunale.

Fulvio Dolfi, omicidio, presunto responsabile, squadra mobile, via Rocca Tedalda


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080