Saldi estivi: Confesercenti, 6 italiani su 10 hanno deciso di acquistare qualche articolo

ROMA – Saldi estivi finalmente al via. Dopo l’apertura anticipata di Sicilia e Calabria (il primo luglio), Campania (21 luglio) e Piemonte, Lombardia e Friuli-Venezia Giulia (la scorsa settimana), oggi le vendite di fine stagione partono in tutte le restanti regioni d’Italia. Le prospettive sono timidamente positive, con un interesse dei consumatori in crescita: 6 italiani su 10 hanno gia’ deciso di acquistare (o gia’ acquistato, nelle regioni in cui le vendite sono gia’ partite). Un dato quasi doppio rispetto al 33% registrato in occasione dei saldi estivi dello scorso anno. In calo, invece, il budget medio previsto per gli acquisti, che passa a 116 euro, il 20% in meno di quanto allocato lo scorso anno (146 euro). E’ quanto emerge dal consueto sondaggio Confesercenti-SWG sui saldi di fine stagione, condotto su un campione di mille consumatori e di 600 imprese del commercio di abbigliamento e calzature.

La scelta di posticipare i saldi, pero’, ha diviso i commercianti: il 50% condivide lo spostamento, mentre il 33% si e’detto contrario. Due negozi su dieci, proprio per questo, hanno praticato promozioni pre-saldo nel mese di luglio. Anticipi o no, i consumatori sembrano comunque orientati a sfruttare l’occasione dei saldi su piu’ canali di vendita. Con buone previsioni per i negozi indipendenti: il 29% segnala di voler compiere qui i propri acquisti, una quota di poco inferiore a chi sceglie le grandi catene (33%).

confesercenti, partenza, saldi

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080