Skip to main content
Marco Stella, capogruppo del Pdl

Stella: inchiesta frode tamponi test covid in Toscana dimostra fallimento sistema sanitario regionale

Marco Stella, capogruppo del Pdl
Marco Stella (Forza Italia) vicepresidente del Consiglio regionale

FIRENZE – «La frode sui tamponi per i test Covid, ipotizzata dalla Procura di Firenze in un’inchiesta su un istituto di analisi che aveva vinto un appalto da 10 milioni di euro per quel servizio, è l’ennesima dimostrazione del fallimento del Sistema Sanitario toscano. Prima la vicenda dei ventilatori polmonari, poi quella delle mascherine, adesso i tamponi: è evidente che la macchina non funziona». Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella, capolista di Forza Italia alle elezioni regionali nel collegio Firenze 1.

«Un noto istituto di analisi è finito nel mirino della procura di Firenze che ha aperto un’inchiesta – sottolinea Stella -. L’accusa è di frode in pubbliche forniture, due funzionari della struttura sono stati interdetti. Secondo la Procura l’istituto avrebbe utilizzato nelle analisi dei reagenti non accreditati e non previsti nell’accordo con le ASL della Toscana. Tra le mascherine acquistate a prezzi stratosferici in Cina, i ventilatori polmonari pagati profumatamente e non consegnati, i tamponi non a norma, liste di attesa che arrivano fino a 12 mesi per alcune visite specialistiche, possiamo ben dire che la sanità Toscana fa acqua da tutte le parti. Solo una vittoria del centrodestra potrà portare efficienza, competenza e merito in un sistema sanitario che fa acqua da tutte le parti».

regione, sanità, Stella

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741