Erano intervenuti per una segnalazione

Roma: siriano irregolare aggredisce e ferisce con cacciavite un carabiniere. Viene ucciso da un altro militare

ROMA – Intervenuti nella notte in un palazzo a Roma per la segnalazione di persone sospette, due cararabinieri hanno tentato di bloccare uno sconosciuto nel cortile, ma uno è stato colpito al costato con un cacciavite. Il collega ha quindi esploso due colpi con la pistola d’ordinanza per reazione verso l’aggressore, uccidendolo.

E’ accaduto nella notte in via Paolo Di Dono, nei pressi dell’Eur. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile erano intervenuti nello stabile adibito ad uffici perché era stata segnalata la presenza di persone sospette. Il militare ferito è stato trasportato all’ospedale Sant’Eugenio per le cure. Non sarebbe in gravi condizioni.

Identificato l’uomo ucciso: secondo quanto si è appreso si tratta di un 56enne siriano che avrebbe precedenti per rapina, lesioni ed evasione. In corso indagini per risalire al complice che è riuscito a scappare.

Si profilano guai per il militare che ha sparato, vista la tendenza, dilagante nella magistratura, di colpire i tutori dell’ordine e giustificare i poveri immigrati, clandestini e irregolari.

carabiniere, ferito, irregolare, uccidem siriano

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080