Parigi, Charlie Hebdo: aggressore pakistano non sopportava caricature Maometto

EPA/IAN LANGSDON

PARIGI – Il pachistano di 18 anni che ieri con una mannaia ha ferito due persone davanti la vecchia sede di Charlie Hebdo ha confessato di averlo fatto perché “non sopportava le caricature del profeta Maometto” pubblicate di nuovo di recente dal giornale satirico. Lo hanno riferito fonti vicine all’inchiesta

aggressore, Maometto, pakistano


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080