Bufera nella seduta del Consiglio regionale

Toscana: Pd diserta l’Aula per protesta contro Giani. L’accusa del Centrodestra

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Politica, Primo piano, Top News

Eugenio Giani, pèresidente della Regione, nell’Aula del Consiglio regionale

FIRENZE – Secondo i capigruppi del Centrodestra, di cui si è fatta portavoce Elisa Montemagni (Lega), il Pd ha fatto ritardare i lavori del Consiglio regionale per protestare contro il presidente della giunta, Eugenio Giani, che ha affidato a Stefania Saccardi la vicepresidenza e le deleghe ad agricoltura e turismo. Il Pd avrebbe protestato ritenendo che sia stata privilegiata Italia Viva. Riguardo alle altre deleghe, che in una nota della giunta regionale sarebbero state annunciate per domani, durante la seduta di giunta fissata nella Villa Medicea di Careggi, pare ci possa essere un ulteriore slittamento: probabilmente alla seduta di lunedì 26 ottobre.

Ed ecco la nota congiunta firmata da Elisa Montemagni (Lega), Francesco Torselli (Fratelli d’Italia) e Marco stella (Forza Italia): «Dopo 26 giorni dalle elezioni, a due
giorni dal primo Consiglio regionale, Giani e il Centrosinistra hanno fatto aspettare, oltre un’ora in aula, l’intero centrodestra. Una totale mancanza di rispetto nei confronti non solo di tutti gli eletti del centrodestra che, dalle 15 orario di convocazione della seduta, si sono ritrovati soli in aula, ma è una mancanza di rispetto nei
confronti dei cittadini toscani. Il Pd è riuscito a fare anche peggio: ha disertato l’aula per protestare contro le scelte del proprio governatore per la composizione della Giunta. Si sono litigati ruoli e poltrone fino all’ultimo secondo facendosi beffe delle risposte che i toscani attendono in merito all’emergenza sanitaria, con il picco di contagiati, all’emergenza economica, con i negozi e le varie attività che stanno abbassando le saracinesche e stanno chiudendo, e all’emergenza sociale, con le famiglie che non arrivano a fine mese – dichiarano Torselli, Montemagni e Stella – Il Centrodestra non accetta questo comportamento irrispettoso! Ancora una volta, il Centrosinistra si è dimostrato più interessato alle poltrone, con una divisione da manuale Cencelli, che ai bisogni dei cittadini e delle cittadine toscane».

Tag:, , , , , ,

Ernesto Giusti