Attacco a Nizza: tre morti e diversi feriti. L’assalitore, armato di coltello, è stato arrestato

NIZZA – Nuovo attentato terroristico in Francia. Attacco all’arma bianca nei pressi della chiesa di Notre-Dame, a Nizza: secondo un primo bilancio, scrive Bfm-Tv, ci sarebbero almeno tre morti e diversi feriti. Il deputato di zona, Eric Ciotti, parla su Twitter di attentato. La polizia ha arrestato il responsabile –  armato di coltello – e una squadra di artificieri si è recata su posto. Il ministro dell’Interno, Gérard Darmanin ha annunciato su Twitter che sta presiedendo una riunione di crisi al ministero dell’Interno dopo aver parlato con il sindaco della città, Christian Estrosi, che si è recato sul luogo dell’attacco. L’assalitore, ferito, sarebbe ora in ospedale.

AGGIORNAMENTO DELLE 10,40

«Una donna è stata decapitata», dice ai microfoni di BFMTV Laurent Martin de Fremont, ufficiale di polizia di Nizza. In un primo momento sembrava che ad essere decapitato fosse stato un uomo. Ci sono altri feriti nell’attentato. L’aggressore, ha detto i funzionario, è stato ferito e si trova in ospedale. Non si esclude la presenza di complici. Il premier francese, Jean Castex, lascia l’Assemblea Nazionale per recarsi alla cellula di crisi in Place Beauvau, dopo l’attacco a Nizza. Dopo il minuto di silenzio osservato dai deputati, il presidente dell’Assemblea, Richard Ferrand, ha sospeso la seduta. Il presidente francese, Emmanuel Macron, si sta recando presso l’unità di crisi aperta al ministero dell’Interno di Parigi, in Place Beauvau: è quanto afferma l’Eliseo.

AGGIORNAMENTO DELLE 12,20

Le vittime dell’attentato sono due donne e un uomo, secondo quanto confermano fonti della polizia a BFM-TV. Le due persone morte all’interno della cattedrale sono state “sgozzate” o “decapitate”, secondo le diverse fonti. Una terza vittima, una donna, si è rifugiata in un bar vicino alla chiesa, dove è morta poco dopo per le conseguenze delle ferite, riferisce la radio France Info.

 

Un uomo armato di un coltello è stato intanto ucciso dalla polizia ad Avignone: è quanto riferisce radio Europe 1, precisando che l’uomo avrebbe tentato di attaccare dei polizioti in strada, verso le 11:15. L’aggressore avrebbe gridato ‘Allah Akbar’. Anche il consolato francese a Gedda, in Arabia Saudita, è stato attaccato: una guardia è stata ferita da un assalitore saudita. Lo riferiscono i media sauditi.

Il sindaco di Nizza, Christian Estrosi, ha chiesto che tutte le chiese siano messe sotto sorveglianza o chiuse, così come tutti gli altri luoghi di culto della città. «Quando è troppo è troppo – ha detto Estrosi parlando con i giornalisti dopo l’attentato – adesso è ora che la Francia metta da parte le regole di pace per annientare definitivamente l’islamo-fascismo sul nostro territorio».

 

 

arrestato dalla polizia, assalitore con coltello, attentato, diversi feriti, due morti, Nizza, Notre Dame

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080