Skip to main content

Italia fa pocker contro l’Estonia: 4-0. Doppietta di Grifo e gol di Orsolini e Bernardeschi. Pagelle

Emerson Palmieri festeggia Grifo, autore di due gol (Foto da profilo Twitter della Nazionale)

FIRENZE – Italia sul velluto contro un’Estonia votata a fare da modesto sparring partner. Ma la vittoria non è trascurabile: vale per il ranking Fifa, con l’obiettivo di essere testa di serie al sorteggio mondiale. Il poker finale consiste nella doppietta di Grifo e dalle reti di Bernardeschi e Orsolini. Va bene anche se due di questi quattro gol sono arrivati su rigore, almeno il primo concesso con generosità dall’arbitro sloveno. L’impressione? Serata da sogno per Vincenzo Grifo, autore di una doppietta. Il secondo gol, su rigore, lo ha voluto, andandosi a prendere il pallone e volendo calciare dal dischetto quasi d’imperio. Bernardeschi rinasce a Firenze, con una prestazione decisamente buona. E con la fortuna, solo per lui, di non avere il pubblico sugli spalti, evitando così di prendersi fischi e cori non graditi. Tonali? Per me rimandato. Ottimo, invece, il debutto di Bastoni. Gli azzurri torneranno in campo per due partite decisive in Natione League: domenica 15 novembre a Reggio Emilia contro la Polonia e mercoledì 18 a Sarajevo contro la Bosnia.

Lorenzo Pellegrini in azione nell’amichevole di Firenze con l’Estonia (Foto da profilo Twitter della Nazionale)

Formazione largamente sperimentale, quella voluta da Roberto Mancini, colpito da coronavirus e collegato in diretta con Chicco Evani, allenatore in seconda, ma anche con l’amico fraterno Gianluca Vialli. Nell’11 iniziale fascia di capitano per Sirigu; all’esordio in azzurro Bastoni, davanti il tridente composto da Bernardeschi, Lasagna e Grifo. Al 14′ l’Italia va in gol: Lasagna verticalizza per Grifo, il centrocampista del Friburgo, alla quarta presenza in azzurro, con un tiro a giro dai 20 metri supera il portiere Meerits con un tiro che tocca il palo prima di depositarsi in rete. Poco dopo, su invito di Bernardeschi, colpo di testa di Lasagna che toglie la palla dai piedi di Gagliardini pronto al tap-in vincente. Al 27′ Bernardeschi prende la palla sulla destra, si accentra e con un tiro rasoterra sul primo palo beffa il portiere ospite festeggiando il suo quinto gol in Nazionale.

Timida reazione degli estoni con un tiro cross di Liivak, deviato da Bastoni, che colpisce l’esterno del palo. Poco dopo angolo di
Bernardeschi, Di Lorenzo appostato sul primo palo tenta la conclusione ma non trova lo specchio. Sul finale di tempo Lasagna per Gagliardini, il pallone sporcato è preda del portiere che lo anticipa. In avvio di ripresa sostituzione per gli azzurri: Pessina, all’esordio, prende il posto di Tonali, tre i cambi tra le fila estoni. Al 10” doppia occasione azzurra con Lasagna che tenta il tiro deviato in angolo da un difensore. Un minuto dopo pericolosa l’Estonia con Liivak che da posizione defilata tenta la sortita ma Sirigu si salva in angolo. Ci prova anche Tunjov dalla distanza, conclusione alta. Al 18′ Emerson che entra indisturbato in area ma il tiro è a lato. Ci
prova anche Grifo con un tiro a giro deviato. Al 25” triplo cambio per l’Italia, dentro Pellegri, al debutto, al posto di Lasagna, Orsolini
per Bernardeschi e Luca Pellegrini che rileva Emerson. Al 30′ l’Italia cala il tris, Tunjov stende Gagliardini in area, il conseguente rigore viene battuto da Grifo che realizza la doppietta nonostante il portiere abbia intuito la direzione del tiro. C’è spazio anche di Calabria per D’Ambrosio ed El Shaarawy per Grifo. Il Faraone ha subito una palla gol a tu per tu col portiere, bravo a respingere. Occasione anche per Orsolini, il portiere respinge ma subito dopo viene abbattuto da un difensore, è lo stesso attaccante
del Bologna che va sul dischetto e realizza il 4-0 finale.

Tabellino

ITALIA (4-3-3): Sirigu 6; Di Lorenzo 6, D’Ambrosio 6 (35′ st Calabria, sv), Bastoni 6,5, Emerson Palmieri 6 (27′ st Lu.Pellegrini, 6); Soriano 6, Tonali 5,5 (1′ st Pessina, 6), Gagliardini 6,5; Bernardeschi 7 (27′ st Orsolini, 6,5), Lasagna 5,5 (27′ st Pellegri, 6), Grifo 7,5 (35′ st El Shaarawy, sv). In panchina: Cragno, Meret, Locatelli, Jorginho, Ferrari, Bonucci. Allenatore: Mancini (in panchina il vice Chicco Evani) 6,5

ESTONIA (4-2-3-1): Meerits 6; Teniste 5 (1′ st Lilander, 5,5), Baranov 5, Mets 5,5, Pikk 5 (33′ st Jarvelaid, sv); Ainsalu 5 (1′ st Tunjov, 5,5), Soomets 5,5; Liivak 5,5, Miller 5 (14′ st Sorga, 5,5), Marin 5 (1′ st Tur, 5); Sappinen 5 (14′ st Lepik, 5,5). In panchina: Hein, Igonen, Kuusk, Tamm, Anier, Sinyavskiy. Allenatore: Voolaid 5,5

ARBITRO: Obrenovic (Slo) 6

MARCATORI: 14′ pt Grifo, 27′ pt Bernardeschi, 30′ st Grifo (rig), 41′ st Orsolini (rig)

Ammoniti: D’Ambrosio, Tunjov, Lepik

Angoli: 7-4

Recupero: 0′ pt, 3′ st.

amichevole, bosnia, Estonia, Grifo, Italia, mancini, Nations League, Orsolini, Polonia


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741