Si chiama Elzonris

Sanita: Menarini, primo farmaco in Ue contro raro tumore del sangue

FIRENZE – La notizia è molto importante. Contro un raro e aggressivo tumore del sangue, il gruppo Menarini ha annunciato che un proprio farmaco ha ottenuto parere positivo dal Comitato per i medicinali per uso umano dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema.). Elzonris (tagaxofups), primo farmaco nell’Unione europea, ha avuto il via libera il trattamento di prima linea di pazienti adulti affetti da neoplasia a cellule dendritiche plasmacitoidi blastiche (Bpdcn), una forma di tumore del sangue aggressivo con prognosi severa.

L’opinione del Comitato sara’ ora esaminata dalla Commissione europea, che ha l’autorita’ di concedere un’autorizzazione all’immissione in commercio per i medicinali per uso umano valida nel territorio dell’Ue. Se approvato, Elzonris sara’ il primo e unico trattamento per la malattia e la prima terapia mirata contro la molecola CD123, presente anche nella neoplasia, disponibile nell’Ue. «La Bpdcn – spiega Elcin Barker Ergun, Ceo del Gruppo Menarini –  è una patologia rara e aggressiva per la quale attualmente non ci sono opzioni terapeutiche approvate nell’Ue». Inizialmente lanciato dall’americana StemlineTherapeutics, ora parte del Gruppo Menarini, Elzonris, approvato negli Stati Uniti nel 2018 dalla Food and Drug Administration (Fda), e’ un farmaco per il trattamento di pazienti adulti e pediatrici, di eta’ pari o superiore a due anni, affetti da Bpdcn.

Elzonris, menarini, Unione Europea



Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080