L'allarme degli oculisti

Coronavirus, oculisti: visite crollate del 50%, operazioni crollate del 70%

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Salute e benessere

ROMA – In questi mesi di pandemia le visite oculistiche sono diminuite del 50%, sia perché in questa seconda fase di difficoltà non tutti gli ospedali sono disponibili a erogare le prestazioni di tipo oculistico sia perché i pazienti stessi, per timore di contagiarsi, si rifiutano di farsi visitare. Matteo Piovella, presidente della Società oftalmologica italiana (Soi), in occasione del II Congresso digitale Soi in programma in modalità telematica da oggi 26 novembre a domenica 29 lancia un allarme per l’impatto di Covid-19 sui controlli agli occhi e sugli interventi salvavista, come la chirurgia della cataratta o le iniezioni intravitreali contro la maculopatia: Quest’anno in Europa sono crollate del 70%”, mentre sono scese di un terzo in Italia che già ne faceva il 70% in meno.

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: