Recovery fund: Bellanova, ricevuto testo alle 2 di notte, è inaccettabile

ROMA – La renziana ministra Teresa Bellanova insiste giustamente nell’attacco ai metodi che Conte sta usando anche nei confronti degli alleati per portare a casa  l’approvazione del recovery plan. «209 miliardi non sono un fatto privato. Ho ricevuto alle 2 di stanotte un testo, senza avere il tempo di un approfondimento puntuale. Una pratica inaccettabile e discutibilissima, soprattutto se è in gioco il futuro del Paese. Equivale a chiedere di votare al buio. Italia Viva non lo ritiene possibile».

bellanova, Governo, IV, Recovery Plan


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080